Clamoroso Ibrahimovic. “Voglio giocare negli USA”, il Milan trema

Pubblicato il autore: Valerio Nisi Segui

TOPSHOTS Paris Saint-Germain's Swedish f

MERCATO MILAN – I am Zlatan Ibrahimovic. Fino a ieri questo era semplicemente il titolo dell’autobiografia scritta dall’attaccante svedese in forza, al momento, al PSG. Da oggi può essere l’inizio della sua presentazione alla Major League Soccer. Si perché Zlatan Ibrahimovic, in tournée con la sua squadra proprio negli Stati Uniti, strizza l’occhio al massimo campionato americano. In un’intervista rilasciata a Yahoo Sport lo svedese ha ammesso che sta pensando alla MLS. “Mi piacerebbe giocare negli Stati Uniti, assolutamente, ma non posso dire in quale squadra. Sarebbe un’esperienza fantastica, il calcio qui sta crescendo sempre più. Voglio portare questo calcio a livello di quello europeo e non venire solo per il nome. Voglio portare risultati, trofei, altrimenti non avrebbe senso“. Lo svedese, ormai separato in casa con il Paris Saint Germain, è in evidente ricerca di una nuova sistemazione. Già qualche giorno fa aveva dichiarato che il suo futuro è nelle mani del suo procuratore, Mino Raiola. Il che non lascia molte speranze ai tifosi parigini di vedere il numero 10 ancora al Parco dei Principi per la prossima stagione. Questa improvvisa apertura però spiazza il Milan.

Da mesi ormai va avanti infatti il tormentone del ritorno di Ibrahimovic a Milano, sponda rossonera. Le parti si sono avvicinate, poi allontanate, per riavvicinarsi di nuovo. Messaggi d’amore per lo svedese da parte del presidente del Milan, Silvio Berlusconi, da parte del tecnico Sinisa Mihajlovic, e non ultimi dei possibili compagni di squadra che non vedono l’ora di giocare, o rigiocare, con Zlatan. Questo elastico però forse sta infastidendo lo svedese, che gradirebbe sapere più in fretta possibile dove giocherà l’anno prossimo. E se il Milan ha realmente intenzione di riprendere Ibrahimovic farebbe bene a fare in fretta. Gli USA intrigano, il calcio cresce, molti campioni sono già dall’altra parte dell’oceano. Da Villa a Gerrard, da Lampard a Pirlo, ci mettiamo anche Giovinco. Ibrahimovic ama le sfide, ama soprattutto vincerle. Questa sarebbe incredibile quanto rumorosa. Ma lui è Zlatan Ibrahimovic. Lui non stupisce. Vince.

  •   
  •  
  •  
  •