Ibrahimovic, il ritorno al Milan è cosa fatta

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

IbraIbrahimovic è sempre stato un calciatore mai scontato. Sia in campo che nelle dichiarazioni extra campo. Questa sera, però, al termine della finale di Supercoppa di Francia giocata e vinta dal Paris Saint Germain contro il Lione l’attaccante svedese ha dimostrato di aver perso la sua proverbiale flemma ed “indifferenza” nel rispondere alle domande dei giornalisti palesando un destino che ormai sembra essere scritto. Il  suo “ questa potrebbe essere stata la mia ultima partita con la maglia del PSG ” non è frase da Ibrahimovic lottatore e spavaldo ma è il pensiero di un giocatore che conosce bene quale sarà il proprio destino da qui a qualche giorno. L’accordo per il ritorno al Milan è già raggiunto e lo svedese riabbraccerà i colori rossoneri per tentare di riportare la formazione milanista tra le grandi d’Europa.

Rispetto ai ” giorni del Condor” l’affare Ibra verrà chiuso contestualmente alla chiusura delle trattative in atto fra Berlusconi e Mr Bee e quindi molto prima della fine di agosto. Ibrahimovic, assolutamente mai attratto dalle sirene turche (Galatasaray),  entro Ferragosto potrebbe mettersi a disposizione del tecnico del Milan Mihajlovic. Ibrahimovic torna al Milan perchè è così che ha voluto Berlusconi, sostenuto dal nuovo tecnico in questo  sogno di riportare il campione svedese a San Siro. A fugare ogni dubbio sul buon esito della trattativa vi sono anche le dichiarazioni di Mihajlovic che ha parlato chiaramente di “uno – due nuovi arrivi “. E se si considerano tutte le difficoltà incontrate dal Milan per giungere a Romagnoli risulta evidente come l’altro indicato dal tecnico serbo non può che essere proprio Ibra.

  •   
  •  
  •  
  •