Roma, ultimatum al Psg: dateci Digne entro domenica, altrimenti salta tutto.

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

digne6-650x433Walter Sabatini ha una pazienza incredibile. Ma non infinita. Giovedì (ieri, cioè) avrebbe dovuto essere il giorno limite per abbracciare Lucas Digne, il laterale sinistro francese del Psg che la Roma tanto attende, dopo aver chiuso la trattativa con il club parigino. Ma niente, il Psg non ha liberato Digne e la Roma ha deciso di aspettare ancora. Ma solo fino a domenica. Altre 48 ore concesse al Psg da Sabatini, poi ogni discorso verrà chiuso: addio Digne e Roma su Sead Kolasinac dello Schalke 04. Il Psg fa fatica a chiudere per Kurzawa ed è questo il motivo per il quale ancora non libera Digne.

Ovviamente nessuno può impedire al club francese di comportarsi in questo modo, tutto legittimo, il Psg dopotutto fa i suoi interessi, come è giusto che sia. E la Roma, dal canto suo, è altrettanto giustamente autorizzata a cambiare obiettivi. Ancora due giorni e poi si saprà. E’ tuttavia ormai certo che Digne non sarà a disposizione per la prima gara di campionato contro il Verona (domani alle ore 18) e questo, comunque vada, è già un problema per Garcia, che ha i terzini contati. Digne, dal canto suo, vive con estremo disagio questa situazione e non vede l’ora di abbracciare i suoi nuovi compagni. Continua a non essere convocato per le partite del Psg e inizia a vivere con disagio il momento. La Roma non vuole più perdere altro tempo. Sabatini lavora per il piano b.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Milan su Thauvin, Maldini: "Giocatore che va seguito, economicamente interessante"