AC Milan, Boateng per il centrocampo?

Pubblicato il autore: Francesco Pellicori Segui

kevin price boateng

Ac Milan. È risaputo, oramai, il reparto che ha bisogno di essere rafforzato della squadra rossonera è il centrocampo, reo di non avere la qualità necessaria per poter giocare in modo prolifico con il 4-3-1-2 tanto amato dal tecnico serbo. In un centrocampo a quattro in rombo sono due le posizioni fondamentali, ovvero l’uomo che gioca davanti la difesa, abile nel far girare la squadra velocemente, e il trequartista, che deve essere scaltro nel servire le punte. L’idea del tecnico rossonero è quella di emulare il centrocampo tutta fantasia visto nel periodo Ancelotti ma, se per il tecnico italiano il lavoro è stato più semplice data la presenza in rosa di Pirlo e Rui Costa (poi Rivaldo e Kakà) per Sinisa Mihajlovic non è così semplice. De Jong e Honda, provati nelle prime partite di campionato, non hanno queste caratteristiche e, se per ricoprire il ruolo di mediano davanti la difesa, nel derby, è stato scelto Montolivo che ha giocato con discreti risultati (il centrocampista italiano veniva da un’operazione alla tibia e deve ancora trovare la forma migliore) e potrebbe essere riconfermato in quella posizione, per quanto riguarda la trequarti non si hanno soluzioni simili al periodo “Ancelottiano“. Honda non è piaciuto, troppo lento e compassato il giocatore giapponese per poter giocare in Serie A. Le alternativa Bonaventura e Bertolacci non convincono in pieno il tecnico che potrebbe puntare su Balotelli per quella posizione di campo. Decisione non semplice per il tecnico rossonero dato che con Luiz Adriano e Bacca in campo l’unico attaccante di riserva sarebbe il 45 ex Reds e per non rimanere scoperti nel settore offensivo, in via Aldo Rossi, si pensa ad una soluzione alternativa.

Leggi anche:  Europa League 2020/21, le probabili formazioni della quarta giornata e statistiche

Soluzione che potrebbe prendere il nome di Kevin-Prince Boateng. Di fatto, il trequartista ganese, non è più nel giro della prima squadra dello Schalke e potrebbe essere un opzione percorribile da Adriano Galliani per il mercato di gennaio che punta sulla volontà del centrocampista di voler ritornare a Milano e regalare a Mihajlovic un’altra freccia da inserire nella sua faretra.

Boateng non viene da una stagione fortunata costellata da infortuni e screzi con compagni di squadra e tecnico e potrebbe essere una soluzione alquanto economica nella sessione invernale del mercato. Il suo procuratore, Edoardo Crnjar, recentemente ha rilasciato un’intervista dove afferma che il suo assistito ama i colori rossoneri ma non si sbilancia su un suo futuro a Milanello. “Boateng è sotto contratto con lo Schalke 04 e fino a gennaio non si può fare niente, poi vediamo, di sicuro stiamo cercando una soluzione. L’ AC Milan? L’amore per i colori rossoneri è una cosa risaputa e chiara a tutti, l’ha sempre detto che è un tifoso milanista. Però da qui a dire che si va ad allenare a Milanello ne passa tanto. È un giocatore dello Schalke, non si sta allenando con la squadra ma è sotto contratto fino a giugno quindi per forza di cose deve restare in Germania. Non è vero che ha rescisso il contratto e non abbiamo intenzione di farlo. A gennaio dovremmo trovare una soluzione, ma ripeto, fino a quella data è di proprietà del club tedesco”.

Leggi anche:  Haaland-Juventus, il padre del norvegese: "Ecco perché mio figlio rifiutò i bianconeri"

Parole di circostanza del procuratore che però fanno capire che la volontà di un trasferimento c’è e bisogna solo aspettare gennaio per avere notizie più certe.

Il colpo che proverà ad assestare Galliani, però, non convince al 100% i tifosi rossoneri che si aspettano un trequartista tecnico più che la soluzione atipica di Boateng che, si, può ricoprire quel ruolo, ma con caratteristiche differenti rispetto a quelle che vengono richieste ad un centrocampista offensivo che deve giocare dietro due punte che cercano la profondità. Dunque, l’AD dell’ AC Milan sta sondando altre piste come quella mai abbandonata che porta ad Axel Witsel dello Zenit di San Pietroburgo. La ricerca di centrocampisti di qualità non si ferma ai soli due nomi di Boateng e Witsel ma nelle scorse ore si erano fatti i nomi di Jorginho (chiuso al Napoli da Valdifiori) e Lucas Leiva (oramai in rotta con il Liverpool). Salta, almeno per questa stagione, il possibile approdo all’AC Milan di Assane Dioussè. Il centrocampista di proprietà dell’Empoli ha impressionato tutti in queste prime tre giornate di campionato tanto da spingere Galliani a fare un sondaggio. Sondaggio che ha trovato la secca risposta negativa da parte della società toscana che ha voglia di puntare su di lui per tutta la stagione e magari venderlo a fine campionato ad un prezzo più alto.

Leggi anche:  Sarri ancora non rescinde con la Juventus: ecco perché

Dunque, come evolverà il mercato dell’ AC Milan lo sapremo solo nei prossimi mesi. Per il momento Galliani sonda varie piste alla ricerca dell’elemento che manca in rosa. La parola d’ordine è qualità.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: