Calciomercato Torino: chiude col botto tenendo i propri “gioielli”

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui

11940357_1029113950466967_1148062878_n

IL TORINO “CONTROLLA”  IL MERCATO,

TENENDOSI I PROPRI GIOCATORI. CHE FINALE!!!

 

Mi sembra che qui, ci siano buone prospettive per il futuro e vedo che anche la compagnia è’ quella giusta! Mi piace cominciare e scrivere così,  nella giornata successiva alla chiusura del calciomercato, che per il Torino è stato secondo me, insieme a Roma ed Inter tra i migliori tecnicamente parlando.

Quanto al lamentarsi, ovviamente era una “lamentela” relativo alla giornata compra/vendita dei giocatori, e che a partire con un portafoglio pieno erano altri!!!

In realtà oggi avviene al contrario per gli altri club, e per niente per il TORIN,  dove succede che a cambiare gli equilibri di una squadra arrivano fior di campioni e magari in alcuni casi anche, qualche “scommessa vinta” di un buon giocatore.

Oggi la società Torino calcio non solo ha tenuto i suoi “gioielli” di famiglia ma addirittura in questo caso la gioventù (soprattutto quella in campo) forse è un “potenziale” che si traduce in “inesperienza” cosi parla Ventura!

Da questa sessione di mercato appena conclusa,  credo che i tifosi granata impareranno ad apprezzare quanto fatto dal presidente Cairo e tutto il suo Staff…

LE PROSPETTIVE PER IL FUTURO

L’anno scorso l’obiettivo del TORINO era un buon campionato e ci sono riusciti, in più  la bella favola di ” Europa League” terminata agli ottavi con tantissima recriminazione.  Il ritorno in Europa dopo 20 anni e tutto quello che ne è scaturito possiamo definirlo tranquillamente “straordinario”, se poi guardiamo soprattutto a quello che è successo con la Sampdoria finito prima ancora che iniziasse…..

Quest’anno senza l’Europa League mancata per un soffio, cercando comunque, di non “cadere” nella trappola delle polemiche, il TORINO avrà modo di riscattarsi sotto ogni punto di vista, e secondo me, soprattutto anche nei prossimi anni a livello sportivo.

L’obiettivo è quello di rimanere ai vertici di questo campionato italiano o quanto meno di essere tra le prime sei/sette società, facendo “soprattutto” esordire almeno un paio di giovani provenienti dal proprio vivaio, considerato l’età che oggi il Toro si trova in rosa… il Torino “deve” continuare a crescere.

Da quando CAIRO è arrivato al TORINO, circa dieci anni fa, la cosa più importante è che è riuscito a consolidare un progetto, perfezionando di anno in anno le prestazioni. C’è stata anche una retrocessione, certo, sbagliata forse dalla inesperienza ,dopo, però, si è guadagnato quanto si è perso. Mi piace, poi, parlare delle responsabilità, nel bene e nel male che la società ha sempre detto e ricordato, concordando con tutto lo staff sull’importanza del settore giovanile, prova evidente è la PRIMAVERA di MORENO LONGO, che oggi gioca con lo scudetto di CAMPIONI D’ITALIA cucito sul petto conquistato pochi mesi fa. In tanti dicono che è molto importante, in pochi lo curano con serietà.

Oggi, il Torino, di sicuro non soffrirà di vertigini, che si gode le feste in vetta alla classifica, abituatosi ormai ai piani alti dei vari campionati giovanili e non  e ancora in vena di stupire.

Questa sessione di calciomercato estivo 2015 per il TORINO si è chiuso con il “botto”, perché non solo ha tenuto i migliori giocatori più richiesti sul mercato e dai migliori club d’Europa, ma addirittura migliorando  la rosa e rafforzandosi.

L’ultimo arrivo in casa granata è quello di aver acquisito a titolo temporaneo con diritto di riscatto dallo Stade Rennais il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Sanjin Prcic.

Per quanto riguarda poi le cessione, se vogliamo in qualche modo già nell’aria, sono state:

Alen Stevanovic che diventa un calciatore del Partizan Belgrado e quella di Lys Gomis a titolo temporaneo al Frosinone Calcio.

Ventura fa bene a predicare calma, umiltà e di volare basso, e di conquistare prima possibile l’obiettivo prefissato, ma con questa squadra, con questo gruppo, con queste idee i tifosi in qualche modo si sentono “autorizzati” a volare alti…..

Infine,  per chi volesse sostenere anche oggi i propri beniamini il Torino FC riprenderà gli allenamenti a partire dalle ore 17.30 con porte aperte ai tifosi. C’è da festeggiare la bella vittoria casalinga contro la Fiorentina, aspettando il Verona dopo la sosta.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: