Gli strapagati dell’estate secondo il Mirror: 4 italiani in lista

Pubblicato il autore: Saverio Felici Segui

strapagati

L’edizione odierna del tabloid Daily Mirror ha diffuso una classifica particolare, tra le tante che ad ogni fine di mercato affollano i quotidiani sportivi europei: una top 20 di giocatori strapagati, acquistati dalle rispettive società a cifre apparentemente inspiegabili. La ricerca, condotta dal CIES Football Observatory, giudica gli “strapagati” in base a diversi fattori, tra cui l’età del giocatore, il ruolo, la situazione contrattuale, carriera internazionale, esperienza, prestazioni, e non ultimo il livello del campionato da cui proviene rispetto a quello in cui è arrivato. A farla da padrone è ovviamente la spendacciona Premier League (9 giocatori su 20 sono lì), ma non può saltare all’occhio la presenza di 4 “italiani” tra gli strapagati estivi, di cui ben due addirittura in top 10. Vediamo quali.

La classifica si apre con Yohan Cabaye, 20° posto, aquistato dal Crystal Palace per 14 milioni, rispetto ad un valore stiamato di 7,7.

Al 19° posto subito una conoscenza: Geoffrey Kondogbia dell’Inter, preso dal Monaco per 30 milioni più bonus. Secondo il CIES, Kondogbia sarebbe stato pagato da Thohir 6,4 milioni di troppo rispetto al suo real valore.

Seguono al 18° Robbie Brady del Norwich (circa 10 milioni contro una stima di 3,3), 17° Soldado, dal Tottenham al Villareal a 12,6 milioni di cui 7 di troppo, 16° Jordan Amavi dell’Aston Villa (11 milioni contro un valore stimato di meno di 4), e 15° Julian Draxler, arrivato al Wolfsburg per 30 milioni di euro, 7,8 in più del suo reale valore stimato.

In 14° posizione, il secondo italiano della classifica: Paulo Dybala. Arrivato dal Palermo alla Juventus come erede designato di Tevez, pagato a peso d’oro 32 milioni di euro dopo un’asta che aveva coinvolto mezza Serie A, avrebbe un valore effettivo di 23,6 milioni.

13° troviamo James Chester del West Bromwich (8,7 milioni di troppo), 12° Traore del Monaco (9,6 milioni rispetto ai 14 pagati dai monegaschi), 11° Morgan Schneiderlin, arrivato allo United dal Southampton per 34 milioni, 10,2 più del necessario.

Al 10° posto troviamo Ivan Perisic: ancora un interista, acquistato al fotofinish della sessione a 18 milioni di euro. Secondo lo studio, l’effettivo vaolre del centrocampista ex Wolfsburg sarebbe di circa 7 milioni. Toccherà al campo smentire un sovraprezzo apparentemente molto pesante.

9° e 8° posizione rispettivamente per Cech e Abdennour. Il primo, a lungo cercato dalla anche dalla Roma, è infine arrivato all’Arsenal per 15 milioni di euro: il suo valore stimato è di meno di 4. Il secondo, arrivato al Valencia per 25 milioni, sarebbe stato strapagato di ben 12.

Alla 7° posizione il prevedibile ultimo italiano della classifica: Alessio Romagnoli, ovviamente. Protagonista di una telenovela tra le più lunghe del mercato italiano, è infine arrivato al Milan dalla Roma ad un molto contestato prezzo di 25 milioni più bonus. Le stime della CIES atribuirebbero però al giocane centrale un valore di circa 12,7 milioni complessivi.

Chiudono la classifica al 6° posto Otamendi (dal Valencia la City per 45 milioni contro 32 stimati), 5° Arda Turan al Barcellona per 34 milioni di cui 15,2 di troppo, 4° Di Maria al PSG per 63 milioni contro un valore di circa 48. Il podio vede come camponi degli strapagati Benteke del Liverpool, ex Aston Villa strappato al club di Brmingham per 46 milioni con un esagerazione di quasi 20; De Bruyne, al City per 71 milioni, con una valutazione di circa 44; al primo posto Anthony Martial, arrivato al Manchester United dal Monaco a 50 milioni di euro: il suo valore secondo la ricerca non superava i 22 milioni.

  •   
  •  
  •  
  •