Ancelotti-Hiddink: corsa a due per la panchina del Chelsea

Pubblicato il autore: Michele Santoro Segui

mourinho
Ancelotti-Hiddink: corsa a due per la panchina del Chelsea
– Nubi cupe, cupissime, sul futuro di Josè Mourinho al Chelsea. Le 5 sconfitte in 10 turni di Premier, con il conseguente 9° posto in classifica a -11 da City e Arsenal capilista, e la prematura uscita dalla Capital One Cup, seppur ai rigori, per mano dello Stoke City, starebbero facendo traballare, e non poco, la panchina dello Special One. Il magnate russo Abramovich è furioso col portoghese, e starebbe pensando di bissare l’esonero della stagione 2007/2008, quando bastarono poche partite per far prendere al proprietario, la dolorosa decisione, soprattutto da un punto di vista economico, del licenziamento di Mou.

Con Pep Guardiola ancora legato al Bayen Monaco, di sicuro fino a giugno, e con Klopp appena sbarcato ad Anfield, i nomi più papabili per la panchina del Chelsea sono quelli di Carlo Ancelotti e Guus Hiddink. Per entrambi i tecnici si tratterebbe di un ritorno a Stamford-Bridge:  l’allenatore di Reggiolo allenò i Blues per due stagioni, dal 2009 al 2011, portando nella bacheca dei londinesi il “Double”, ovvero l’accoppiata scudetto ed F.A. Cup nel 2010. L’olandese invece subentrò a febbraio 2009 a Felipe Scolari, e riuscì, tra mille problemi, a conquistare una F.A. Cup, e a portare il Chelsea fino alla contestatissima semifinale contro il Barcellona, che poi si laureò campione.

Leggi anche:  Tabellone Calciomercato Serie A, acquisti e cessioni: tutti i colpi della sessione invernale 2021

Nulla ancora è stato deciso, ma c’è la netta sensazione, che, in caso di risultati negativi, le partite contro Liverpool e Dinamo Kiev, saranno le ultime del tecnico portoghese con i Blues.

  •   
  •  
  •  
  •