Calciomercato Milan, il ‘Boa’ sempre più vicino: in due pronti a lasciargli il posto

Pubblicato il autore: Salvatore Balistreri Segui

calciomercato milan
CALCIOMERCATO MILAN – Mancano ancora due mesi pieni prima della riapertura ufficiale, ma il calciomercato Milan sembra essere già in pieno fermento. Il primo nome che dovrebbe rinforzare la rosa di Sinisa Mihajlovic in realtà si allena già a Milanello dallo scorso settembre, e stiamo parlando ovviamente di Kevin Prince Boateng. Gli spezzoni di partita disputati negli incontri amichevoli contro Monza e Inter sembrano aver cancellato tutti gli iniziali dubbi che Sinisa Mihajlovic riponeva sull’integrità fisica del giocatore, che ha sfruttato bene le occasioni che gli sono state concesse e adesso sembrerebbe a un passo dall’entrare ufficialmente nella rosa dei rossoneri.

CALCIOMERCATO MILAN, L’UTILITA’ DEL BOA – Un acquisto che potrebbe tornare molto utile alla causa di Sinisa Mihajlovic, considerata la nota duttilità appartenente alle caratteristiche tecniche del centrocampista ghanese. Ricordiamo, infatti, che Boateng è in grado di ricoprire diversi ruoli sia nella zona mediana del campo che nel reparto d’attacco. Il ‘Boa’ annovera tra le sue capacità quelle di interpretare al meglio ruoli come l’attaccante esterno o mezz’ala in un ipotetico 4-3-3, il trequartista nel 4-3-1-2 o nel 4-3-2-1 e da ‘falso nueve’ in attacco qualora le necessità dovessero richiederlo. Duttilità che si sposano alla grande con i desideri dell’allenatore ex Sampdoria, da sempre estimatore dei giocatori capaci di svolgere più ruoli.

Leggi anche:  Milan, Ibrahimovic si difende: “Non sono un razzista”

CALCIOMERCATO MILAN, IN DUE PRONTI ALL’ADDIO – Ma se Boateng dovesse essere il primo acquisto dei rossoneri a gennaio, chi potrebbe essere il prescelto a fargli posto? Ad oggi i maggiori candidati sono due: il giapponese Keisuke Honda e lo spagnolo Suso. L’addio del giapponese potrebbe verificarsi soprattutto dopo le recenti esternazioni fatte alla stampa nipponica che non sono affatto piaciute alla società milanista e anche a Mihajlovic, che da qualche partita non lo considera più un titolare come invece avvenuto nelle prime giornate di campionato. E di certo in Premier League e nella Liga ci sono squadre che lo accoglierebbero a mani aperte. Ma dall’altro lato, però, l’ingresso in società di Mr.Bee potrebbe rappresentare un ostacolo a questa cessione, vista l’intenzione del ‘broker’ thailandese di allargare il marchio Milan nel mercato asiatico. In questo caso, la presenza di Honda nella rosa garantisce una bella fetta di sostenitori giapponesi dalla propria parte. E dunque l’indiziato che ad oggi sembrerebbe essere il numero uno a lasciare il Milan alla riapertura del mercato è l’ex Liverpool Suso, che poteva già dire addio al club di Via Aldo Rossi la scorsa estate quando la sua cessione venne bloccata dallo stesso Mihajlovic. Ma i soli 54′ disputati sino ad oggi (contro l’Empoli alla seconda giornata) dimostrano come il tecnico serbo non sia rimasto eccessivamente soddisfatto da lui, e per questo motivo non è da escludere un suo addio. Anche per il 21enne esterno offensivo, cosi come per Honda, non mancano gli estimatori, soprattutto in patria, dove Suso tornerebbe più che volentieri. Dalle ultime indicazioni sembrerebbe che squadre come Valencia, Malaga e Villarreal potrebbero essere interessate al giocatore, che è ben apprezzato anche in Premier League e in Italia, dove Preziosi (da attenzionare le vicende di mercato societarie che riguardano il suo Genoa) stravede per lui e potrebbe riprovare l’assalto fallito qualche mese fa.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: