Roma e Milan, è duello per Antonio Conte

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Conte
Il futuro di Antonio Conte è nebuloso. L’attuale Ct della Nazionale infatti non sa se prolungare o meno il contratto che lo lega alla Federazione. Carlo Tavecchio, presidente della FIGC, ha dal canto suo manifestato la volontà di offrirgli un rinnovo fino al Mondiale in Russia del 2018, ma il tecnico barese al momento ha voglia di tornare a lavorare per un club. Milan e Roma sono le squadre più interessate a lui, con i giallorossi in pole visto il grande rapporto tra Conte e Walter Sabatini.
E’ stato però Adriano Galliani a muoversi per primo tempo fa, ricevendo risposte negative. Anche James Pallotta aveva pensato di affidargli le redini della Roma, salvo poi confermare Rudi Garcia.
Conte sente la mancanza del lavorare tutti i giorni con un gruppo, e secondo le sue preferenze a Trigoria troverebbe ciò che fa per lui: ci sono i giocatori giusti per sviluppare la sua idea di calcio di corsa ed intensità.
Garcia, attuale tecnico dei giallorossi, ha un contratto fino a giugno 2018, ma la società potrebbe decidere di privarsene se non dovesse vincere lo Scudetto. Conte ritiene che la Nazionale abbia un ruolo secondario nello scenario italiano e se ne era già accorto quando aveva chiesto gli stage. E’ forse arrivato per lui il momento di dire addio agli Azzurri?

Leggi anche:  Panchina Inter: Antonio Conte sempre più in bilico, Marotta come traghettatore pensa ad un ex nerazzurro
  •   
  •  
  •  
  •