Bronzetti: “Morata? L’intenzione del Real è quella di riprenderselo”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone

ROME - APRIL 23: FIFA agent Ernesto Bronzetti poses for a portrait on April 23, 2009 in Rome, Italy. (Photo by Elisabetta Villa/Getty Images)

L’intermediario tra l’Italia e la Spagna Ernesto Bronzetti è stato intervistato dal quotidiano torinese Tuttosport per fare il punto della situazione su varie vicende. Si parte con il caso Morata: “Da quello che so io l’intenzione del Real è quella di riprenderselo. Però bisogna vedere cosa dice Morata stesso. Al Real non ci si va da “scontenti”: non è certo un club che trattiene chi non vuole restarci. Diciamo che è presto, la situazione si risolverà nei prossimi mesi . Il Real sta cambiando politica e sta puntando sempre più sui giovani del vivaio. Ultimamente in campo c’erano 10 giocatori della ‘cantera’. Per loro potrebbe essere interessante anche un profilo come Morata”.

Su Carlo Ancelotti: “Adesso è a Manchester per una partita di vecchie glorie. Per lui non rimangono tante squadre: non so se ha già qualche contatto, ma se Guardiola dovesse andarsene sarebbe l’ideale per il Bayern. Per me è il più grande, il numero uno. Vince ovunque e si adatta ovunque. In Inghilterra ne parlano bene, a Madrid lo rimpiangono. I giocatori gli vogliono bene e lo rispettano, lui riesce a vincere senza usare la frusta. Al Real devi vincere sempre. Sono leggi del calcio, a volte non molto logiche, ma ora lo rimpiangono”. Ranieri sta trovando riscatto in Inghilterra: “Stupisce anche me, il suo Leicester vince e gioca pure bene. Voleva tornare a tutti i costi in Premier League e sono felice per lui”.

Leggi anche:  Rinnovo Leao, il portoghese rompe il silenzio: le sue parole dal Qatar

Sull’avvento di Sousa nel calcio italiano: “Un tecnico bravissimo, preparato e una persona fantastica. E’ portoghese come Mourinho, ma caratterialmente è l’opposto. Farà bene”. Pochi affari in vista del mercato di gennaio: “Circolano pochi soldi. Ci saranno prestiti e scambi. Poi in Europa mi sembrano tutti a posto: il Barcellona potrà tornare sul mercato ma ha già preso Arda Turan, dicono che il Chelsea ritoccherà la squadra. Dopo quattro mesi così Mourinho è ancora in sella, pazzesco. Se il Chelsea non dovesse qualificarsi per la Champions ci saranno tanti campioni che lasceranno il club e questo potrebbe influenzare il mercato, anche se chi scappa dal Chelsea non è che guadagni proprio pochino”.

Un pensiero su Gervinho e Pogba: “Gervinho era già a Dubai, tutto fatto, poi l’affare è saltato all’ultimo secondo e adesso è l’uomo decisivo. Pogba? So che il Barcellona lo cerca, probabile che prima o poi finisca lì. Bisogna vedere se la Juventus lo venderà e comunque il Barca non è l’unico club spagnolo che lo cerca”.

Leggi anche:  Consigli Fantacalcio, i giocatori da acquistare all'asta di riparazione: ecco top e sorprese!
  •   
  •  
  •  
  •