Calciomercato Milan, ecco cosa aspettarsi dalla finestra di gennaio

Pubblicato il autore: Francesco Pellicori

AC Milan's Ceo Adriano Galliani prior the Italian Serie A soccer match Empoli FC vs AC Milan at Carlo Castellani stadium in Empoli, Italy, 23 September 2014. ANSA/FABIO MUZZI

Calciomercato Milan. Gli scarsi risultati ottenuti in questa prima parte di stagione hanno fatto storcere il naso ai tanti tifosi del Milan che, dopo una campagna acquisti da 90 milioni di Euro, si aspettavano qualcosa di più dall’attuale classifica che vede, i rossoneri, occupare la settima posizione a quota 20 punti. Ora, mettiamo da parte i malumori e tentiamo di immaginare, con un approccio più razionale possibile, i movimenti in uscita e in entrata nell’oramai imminente sessione invernale di mercato.

Calciomercato Milan, mr Bee. Parte fondamentale per cercare di migliorare la rosa sono sicuramente le risorse economiche. Con un Milan non in lotta per le prime posizioni difficilmente Berlusconi sarà tentato dallo spendere e quindi assume radicale importanza la chiusura dell’affare tra la famiglia Berlusconi e Bee Taechaubol. Le voci, come noto, sono contrastanti. L’affare si fa, l’affare non si fa è il ritornello che sentiamo da quando il magnate tailandese ha incontrato per la prima volta Berlusconi. Ma, notizie delle ultime ore, parlano di un accelerata voluta dal nuovo investitore per chiudere la trattativa per acquistare il 48% dell’AC Milan. La data fissata per il closing è il 16 dicembre. Si, proprio lo stesso giorno nel quale è stata fondata la società nel lontano 1899.

Calciomercato Milan, cessioni. Una volta sistemata la parte economica passiamo al campo. Saranno molti i rossoneri che lasceranno Milanello a gennaio. Chi per scelta tecnica (vedi Diego Lopez, De Jong e Honda) chi perchè, essendo in scadenza in estate, potrebbe anticipare la partenza (vedi Zapata, Mexes e Nocerino). In totale sono 9 i probabili partenti. Date quasi per certe le cessioni al Bologna di Mauri, Suso (entrambi probabilmente in prestito) e Nocerino, ci sono da piazzare sul mercato sei giocatori. Le richieste, per fortuna di Galliani, non dovrebbero mancare. Per De Jong si era parlato di un interessamento del Manchester United, ma le ipotesi più concrete sono quelle che portano in Bundesliga, dove Amburgo e Werder Brema hanno manifestato il loro interesse per il 34 rossonero. Per quanto riguarda Diego Lopez, il portierone spagnolo non sembra intenzionato a rimanere in rossonero per fare il secondo di Donnarumma, quindi sarà lui stesso a chiedere la cessione. Le offerte non mancano; due club inglesi sono interessati all’ex Madrid ma non ci sentiamo di scartare l’ipotesi di un possibile approdo a Roma, dove Sczezny non convince e i rapporti tra le due squadre sono ottimi (gli affari Romagnoli e Bertolacci insegnano). Keisuke Honda, invece, pagherà lo sfogo contro la società e la sua cessione appare quella più scontata. Il West Ham è sulle tracce del fantasista nipponico e sembrerebbe disposto a versare nelle casse del club di Via Aldo Rossi un assegno di 7 milioni di Euro. A queste cifre l’affare si farà anche se è possibile un inserimento del numero 10 nella trattativa che vuole Witsel al Milan. Honda potrebbe accettare la destinazione Zenit dato che nel campionato russo ha già giocato si è trovato molto bene già ai tempi del CSKA di Mosca. Per Zapata e Mexes il discorso è leggermente diverso. La sensazione è che solo uno dei due partirà a gennaio (ma sicuramente entrambi non faranno parte della rosa del Milan 2016/2017). Si proverà a piazzare il colombiano per guadagnare qualche soldo (interessa in Premier League) anche se la pista che porta Mexes a Firenze è ancora calda.

Calciomercato Milan, rosa. Dovessero concretizzarsi tutte queste cessioni, il Milan si ritroverebbe con una rosa nettamente ridotta e con un tesoretto ricavato dagli ingaggi risparmiati non indifferente. La porta sarà affidata a Donnarumma con Abbiati secondo di esperienza. In difesa, Abate e Calabria si divideranno la fascia destra mentre Antonelli e De Sciglio la sinistra con Alex, Romagnoli, Ely e uno tra Zapata e Mexes a giocarsi le maglie da titolari in difesa. La mediana sarà composta da Montolivo, Poli, Bertolacci e Kucka. E sulle fasce offensive si alterneranno Niang, Cerci e Bonaventura. In avanti, Bacca, Luiz Adriano e Balotelli si contenderanno le maglie d’attacco.
Calciomercato Milan, acquisti. Gli ingaggi risparmiati e i soldi di mr Bee dovrebbero garantire una discreta forza economica che non sarà investita tutta nel mercato di gennaio. Il problema della mancanza di qualità in mediana è il problema più consistente. Galliani lo sa e agirà in questa direzione. Vazquez sarà bloccato a gennaio per giugno ma il colpo del mercato invernale potrebbe essere Adam Maher del PSV Eindhoven. Di fatto, l’ AD rossonero, si starebbe muovendo in silenzio per tentare di soffiare alla forte concorrenza estera (City e Barcellona su tutte) il centrocampista olandese classe 1993. Il crack Oranje rappresenterebbe davvero il gran colpo per dare qualità al centrocampo. Galliani vorrebbe anticipare la concorrenza tentando di portarlo al Milan già a gennaio ma la trattativa è più possibile a giugno. Dunque la pista Witsel è ancora calda e potrebbe concretizzarsi in questo mercato (come detto prima, si potrebbe inserire come contropartita Honda per abbassare le pretese del club russo). Insieme ad un centrocampista di qualità sarà preso, molto probabilmente, anche Gokhan Inler. L’ex Napoli, attualmente in forza al sorprendente Leicester City di Ranieri, arriverebbe a Milano in prestito per 6 mesi per completare un reparto che cederà molte pedine.

Per concludere, anche con l’arrivo di questi giocatori, non dobbiamo aspettarci grandi cose da questa stagione. L’obiettivo Europa League è quello più concreto e veritiero per questo Milan. La musica dovrebbe cambiare (sempre nei limiti) l’anno prossimo. I giocatori in scadenza sono tanti e si tenterà di continuare la rivoluzione iniziata la scorsa estate. Abbiati, Montolivo, Alex, Cerci, Mexes e Zapata sono in scadenza e il capitano è l’unico che potrebbe rinnovare. I capitali investiti da mr Bee, dunque, saranno spesi proprio nella sessione estiva per regalare al Milan giocatori importanti per il salto di qualità.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: