Mercato Inter: i nomi in uscita

Pubblicato il autore: Mattia Ravaglia

perisic inter
L’inter sta disputando un ottimo inizio di campionato comandando, assieme alla Fiorentina, la classifica di Serie A; nessuno probabilmente si sarebbe mai aspettato una partenza del genere e Mancini si sta togliendo molte soddisfazioni. Alla base di questa rinascita dell’inter sono sicuramente i nuovi acquisti della campagna estiva: in difesa Murillo e Miranda hanno creato un vero e proprio scudo davanti ad Handanovic, limitando le scorribande offensive degli avversari, mentre a centrocampo la diga formata da Felipe Melo in coppia con Kondogbia e Medel hanno dato quella stabilità che era sempre mancata negli anni scorsi. In attacco poi l’apporto di Perisic e soprattutto di Jovetic si è fatto sentire fin da subito, con il montenegrino che è diventato anche il capocannoniere della squadra con 3 gol.

Mancini è stato bravo a ruotare molto gli interpreti gara dopo gara: della rosa interista hanno giocato praticamente tutti i giocatori – tranne per Montoya, di cui parleremo in seguito – mantenendo alta la concentrazione. E’ inutile sottolineare però che diversi membri della squadra vorrebbero avere un minutaggio più alto, cosa non possibile nelle idee del mister, e si potrebbe arrivare alla cessione a gennaio in comune accordo con la società.
Tra la lista dei probabili partenti è finito l’ex capitano dell’Inter Andrea Ranocchia: il giocatore umbro è passato da titolare con Walter Mazzarri a panchinaro fisso con Mancini, oltretutto perdendo la fascia di capitano ai danni di Mauro Icardi. Per lui è molto probabile una cessione a gennaio per 7-8 milioni di euro, vista la necessità del difensore di giocare con continuità per non perdere il treno degli Europei che si giocheranno in estate. Soldi freschi potrebbero arrivare dalla cessione di Alvarez qualora la Fifa dovesse dare ragione al club nerazzurro nel contenzioso con il Sunderland che, ricordiamo, non è ancora stato risolto. In partenza, ma solo in prestito, dovrebbero esserci anche Gnokouri e Dodò alla ricerca di minutaggio da titolare: per loro si tratterebbe di prestito secco o, al più, di prestito con diritto di contro-riscatto per non perdere due talenti molto apprezzati dalla dirigenza e da Mancini. Da non sottovalutare anche la possibile partenza di Manaj per giocarsi le sue carte in una realtà più piccola, probabilmente in serie B, oltre alla quasi certa rescissione di Nemanja Vidic che ha un ingaggio da top player – circa 3 milioni di euro – e non è mai stato visto di buon occhio da Mancini.

Leggi anche:  Calciomercato Milan: aggiornamento sulla situazione Ziyech, ecco l'ultima novità positiva

Inter, la maglia di Ranocchia va in beneficenza:

Una bella iniziativa da parte delle Serie A è stata lanciata in questi giorni: fino a mercoledì 18 novembre sarà attiva un’asta benefica online delle magliette dei capitani delle squadre della Serie A TIM a favore dell’UNICEF per i bambini del Nepal che lo scorso aprile sono stati colpiti da un devastante terremoto.
Buffon, Totti, Hamsik, Vargas, Ranocchia, Toni, GIik, Abbiati, sono solo alcuni dei tanti capitani delle squadre di calcio della Serie A TIM che hanno deciso di donare la propria maglietta e partecipare  all’asta.Lo scorso maggio, nell’ultima giornata di campionato della Serie A TIM della stagione 2014/2015, i capitani delle squadre di calcio hanno apposto sulla propria divisa la fascetta dell’UNICEF per ricordare il dramma dei bambini del Nepal e hanno donato le magliette all’UNICEF

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: