Osvaldo il girovago torna al Boca

Pubblicato il autore: Alessandro Paroli

Osvaldo

La notizia, ormai, pare ufficiale. I rumors si sono susseguiti, le indiscrezioni si sono fatte sempre più insistenti. Secondo il quotidiano spagnolo Sports Pablo Daniel Osvaldo è pronto per tornare al Boca Juniors. Dopo appena sei mesi di permanenza al Porto, Osvaldo il bello tornerà a casa sua, alla Bombonera, dove riuscirà a giocare con Carlos Tevez. Chissà se questa volta riuscirà ad accasarsi definitivamente, considerato che Osvaldo è conosciuto per essere il giramondo per eccellenza, dopo aver cambiato dal 2005 ad oggi 13 squadre diverse. Se sarà Boca, sarà un ritorno per Osvaldo, che già da febbraio a luglio ha vestito la maglia gialloblu degli xeinezes. Ma non c’era Carlos Tevez, idolo di Osvaldo, con cui ha sempre detto di voler giocare insieme. E certo la coppia Tevez-Osvaldo potrebbe suscitare grandi interessi per l’alto tasso tecnico che i due giocatori sono in grado di esprimere.

Leggi anche:  Juventus, Agnelli congela i rinnovi: Cuadrado e gli altri partenti

 

Osvaldo ha militato gran parte della sua carriera nel nostro campionato lasciando sempre, nel bene o nel male, il segno del suo passaggio; arriva ventenne in Italia, portato in serie B dall’Atalanta dove gioca poche partite. L’anno seguente alla corte di Zeman, sempre in serie B, nel Lecce comincia a mettersi in evidenza per le doti di bomber, chiudendo la stagione con 8 reti. La svolta arriva in estate, quando viene acquistato per 4,5 milioni di euro dalla Fiorentina: i tifosi Viola lo ricordano soprattutto per la rete siglata contro la Juve a Torino. Osvaldo comincia ad esultare ad ogni gol con la “mitraglietta”, tipica esultanza di un altro grande centravanti argentino, amatissimo a Firenze: Gabriel Omar Batistuta. Come il Re Leone poi, Osvaldo ha vestito la maglia della Roma, mettendosi in evidenza per le sue doti acrobatiche eccezionali.

Leggi anche:  Juventus, Agnelli congela i rinnovi: Cuadrado e gli altri partenti

 

Ma una costante, nella carriera di Pablo Daniel Osvaldo è sempre stato il pessimo rapporto con compagni e società. A Roma volarono stracci con l’allenatore Andreazzoli, dopo il derby perso in finale di coppa Italia, a suon di colpi di tweet; con il compagno Lamela addirittura, disse qualcuno, anche qualche schiaffo. Pessimo rapporto anche con Mauro Icardi, altro argentino, altro compagno di squadra, questa volta ai tempi dell’Inter. Ultima esperienza del Loco nel nostro campionato. Chi certo non si può lamentare di Osvaldo sono i tifosi della Juventus, che videro Pablo segnare all’Olimpico contro la Roma ammutolendo uno stadio intero e permettendo alla squadra di Conte di sfondare il muro dei 100 punti in campionato.

 

Ora, pare, di nuovo il Boca: Argentina, casa sua e soprattutto con Carlitos Tevez. Potrebbe essere davvero che, questa volta, Osvaldo metta radici.

  •   
  •  
  •  
  •