Ripartenza Inter: Pirlo, Feghouli e…Manaj

Pubblicato il autore: Fabrizio Caminiti

diretta tv italia inghilterra
Il mercato non si ferma mai, specialmente per l’Inter che tenta in tutti i modi di inanellare più risultati utili consecutivi di fila e spera in qualche regalo natalizio di Thohir. “Chi si ferma è perduto” e gli uomini di Mancini lo sanno bene e stanno facendo di questa frase un monito per il presente e futuro. Oggi la squadra riprende gli allenamenti ad Appiano in vista del match di domenica contro il Frosinone. Dopo la vicenda extra-calcistica degli attentati terroristici a Parigi che ha sconvolto il mondo, potrebbe essere fatale ma comprensibile una lieve perdita di concentrazione da parte di tutti.
Detto ciò i nerazzurri sanno benissimo che fino alla pausa natalizia bisognerà far correre la macchina al massimo per poi tirare le somme a gennaio e ripartire con più carburante.
Il carburante di prima scelta potrebbe essere Andrea Pirlo. Atleta che non ha bisogno di elogi o pareri, semmai un piccolo dubbio resta sulle condizioni fisiche del giocatore che va per i 37 anni. Pirlo ha già avuto l’approvazione di Felipe Melo ma soprattutto sarebbe l’ideale nel completare un reparto che spesso e volentieri non inventa giocate. L’azzurro riuscirebbe a dare geometrie e favorire gli inserimenti dei numerosi interni interisti.

Leggi anche:  Marek Hamšík ritorno al Napoli per vincere lo scudetto? De Matteis: "Sarebbe meritatissimo"

Unico problema, da non sottovalutare, sono i New York City che non vorrebbero lasciarlo partire. Anche per questa situazione l’Inter ha la sua carta, ovvero tentare la richiesta di un prestito di 6 mesi, ripercorrendo la vicenda di Beckham al Milan. Altro nome su cui si sta lavorando è quello di Feghouli. Il ragazzo non ha ancora rinnovato col Valencia e sembrerebbe intenzionato ad accettare la corte di Mancini. Ottimo incursore alla Hamsik che potrebbe dare qualità e gol che cerca Mancini.
Capitolo vice – Icardi. Sembra che il tecnico non stia spingendo per avere una grossa punta a gennaio. Si era parlato addirittura di Falcao attraverso  uno scambio improponibile con lo stesso Icardi. Il giovane Rey Manaj sembra rispettare le caratteristiche richieste: punta agile, veloce, forte e col fiuto del gol. Il ragazzo segue le orme del giovanissimo Balotelli, tanto che al debutto con la propria nazionale maggiore ha segnato dopo appena 12 secondi dall’ingresso in campo. Molto probabile vada agli Europei. Vetrina eccellente per un ragazzo del 97′ che ha bruciato le tappe e sta per farsi conoscere dal grande pubblico.

  •   
  •  
  •  
  •