Atalanta, Maxi Moralez vola in Messico al Leòn

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano

maxi

Maxi Moralez non è più un giocatore dell’Atalanta. Questa notte infatti il Club Leòn, squadra della Primera Division de Mexico, ha annunciato l’acquisto del piccolo fantasista orobico.
Il presidente Percassi, secondo indiscrezioni, avrebbe accettato un’offerta intorno ai 5 milioni di euro per lasciar partite uno degli idoli della tifoseria atalantina.
Classe 1987, nato a Granadero Baigorria in Argentina, Maxi Moralez è noto soprattutto per la sua bassa statura: 159 cm che gli valgono il soprannome di “frasquito”, il barattolino. Esordisce nel massimo campionato argentino nel 2005 con il Racing Avellaneda di Diego Simeone, che l’anno successivo lo promuove titolare.
Nel 200 arriva la prima grande chiamata dal calcio europeo. L’FK Mosca sborsa 7 milioni di euro per il suo cartellino, ma dopo 6 presenze lo rispedisce in prestito al mittente. Nel 2009 passa al Vèlez Sarsfield dove conquista il campionato di clausura.
Nel 2011 per Maxi Moralez arriva la chiamata europea del riscatto, stavolta dall’Italia. L’Atalanta lo acquista per poco meno di 5 milioni di euro, e al suo esordio in Serie A a Marassi contro il Genoa realizza una doppietta. Con la maglia dei bergamaschi in quattro anni e mezzo collezionerà 149 presenze e 20 gol.
Ora per Maxi Moralez inizia una nuova avventura nel campionato messicano, ma ritroverà un po’ d’Italia nel Leòn dove c’è una vera e propria colonia di ex giocatori che hanno giocato nella nostra Serie A: l’ex difensore della Lazio Diego Novaretti, l’ex difensore della Roma Guillermo Burdisso (fratello di Nicolas) e Mauro Boselli, ex attaccante del Genoa e del Palermo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Atalanta Fiorentina: ecco le scelte di Gasperini e Italiano
Tags: