Calciomercato invernale: le italiane alla ricerca dei saldi

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta

Calciomercato-3


Ormai è passato il Natale e le squadre di calcio italiane hanno già scartato i regali, ma qualcosa potrebbe arrivare dopo l’epifania, forse un regalo portato direttamente dalla Befana. Inter, Napoli e Fiorentina, Juventus e Roma sono alla ricerca di giocatori low cost per rinforzare la rosa in vista della ripresa del campionato (da anni non era cosi agguerrito fin dalle prime battute e sarà cosi fino alla fine della stagione), e le gare di Coppa Italia ed Europee.

Van der Wiel, Maxwell, Ibrahimovic e Lavezzi (giocatori legati ai multimilionari emiri del Qatar) sono in scadenza di contratto a fine stagione, liberi quindi di scegliere una squadra nuova in cui militare. Ecco perché l’Inter in queste giornate sta pensando a Lavezzi e Van der Wiel: se il Paris Saint Germain intende liberarsene si accontenterà subito di una cifra inferiore al loro effettivo valore di mercato piuttosto che disfarsene a parametro zero tra 6 mesi. Di certo la squadra allenata da Blanc non vorrà liberarsi di una stella come Ibrahimovic, ma anche Maxwell sembra essere il terzino sinistro titolare nello schema del tecnico francese.

A Siviglia Ever Banega, centrocampista argentino in scadenza di contratto, si è rilanciato conquistando da protagonista l’Europa League e anche in questa stagione difficile per gli andalusi di Spagna si sta rivelando uno dei migliori. Ha 27 anni, piedi buoni e carattere argentino: la Juventus, che cerca disperatamente un regista, ci ha fatto più di un pensierino: il Siviglia, che lo pagò 2,5 milioni nel 2014, proverà ad alzare il prezzo, puntando su una clausola di rinnovo automatico del contratto che scatterebbe alla presenza numero 60 nel giro di due anni. Sempre in Spagna, c’è un altro potenziale pezzo pregiato per il mercato a un prezzo non alto: è Sofian Feghouli, esterno destro offensivo del Valencia che sa calciare con entrambi i piedi, il cui valore di mercato si aggirerebbe intorno ai 18 milioni. Ma chi lo volesse deve sapere che l’algerino è fermo da un mese per una fascite plantare al piede sinistro. Magari proprio questa sua defezione potrebbe essere utile in vista di un ulteriore sconto: ha 26 anni e quindi sarebbe anche un utile investimento per il futuro. Terzo giocatore in scadenza che potrebbe rivelarsi un ottimo acquisto low cost è Branislav Ivanovic, difensore che al Chelsea sta vivendo una stagione dura, ma ha 31 anni e quel contratto in scadenza fa gola per un giocatore abituato a giocare sia come terzino destro che come centrale, e sa anche far gol.

Altri affari low cost si chiamano Joel Campbell (che proprio in questi mesi si è messo in mostra), la vecchia conoscenza Flamini, Nicolas N’Koulou (difensore classe ’90 al centro di svariate voci di mercato). A fine contratto anche Demichelis (difensore 35enne del City) e Kolo Tour (34enne del Liverpool), entrambi dalla prestazione altalenante ma di sicura esperienza. Infine, Arbeloa (terzino destro di 32 anni del Real Madrid), Eliseu (punto fermo de Benfica, terzino sinostro) e gaston Ramirez (eclissato via via al Southampton).

Insomma un calciomercato di riparazione nel vero senso del termine, ma se le italiane sapranno muoversi velocemente, di sicuro avremmo in Italia delle belle sorprese.

  •   
  •  
  •  
  •