De Laurentiis promette un calciomercato incandescente!

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta

 

 

Db Arco di Trento (Tn) 20/07/2012 - amichevole / Napoli-Bayern Monaco / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Aurelio De Laurentiis


Aurelio De Laurentiis, presidentissimo del Napoli, non si può dire uno che trattiene e parole, e che quando ha da dire qualcosa lo fa con tutta la fermezza del caso e con tutta la certezza della sua parola. Intervistato da Radio Kiss Kiss Napoli, De Laurentiis ha fatto capire che non si accontenta della seppur brillante stagione fin qui disputata dal suo Napoli e sta già muovendosi sul mercato per rafforzare ancora di più una rosa altamente competitiva: “L’altro giorno mi ero innamorato di un calciatore, ma mi hanno detto che a gennaio non lo cederanno. Allora ho detto ai miei collaboratori di prenderlo a giugno. E i miei mi hanno risposto: e quell’altro? Ho detto loro che quell’altro lo compriamo a gennaio insieme a quello di giugno”. Parole forti del presidente azzurro che non la manda a dire a nessuno, e cosi tutti i tifosi napoletani potranno attendere con tutta la suspense del caso l’arrivo di Babbo Natale, direttamente nella città del sole: “Sono due calciatori straordinari, vedremo se riusciremo ad acquistarli. Siamo arrivati ad un livello altissimo e anche Giuntoli mi ha detto che non è facile comprare giocatori all’altezza della nostra rosa. Noi dobbiamo diventare sempre più forti, innaffiando questa rosa e togliendole le spine. È chiaro che se mi capitasse l’opportunità di prendere un top player lo farei senza dubbio. Voglio fare due acquisti a gennaio e uno anche per giugno, in totale tre acquisti”.

 

De Laurentiis spiega poi il perché di un Napoli cosi attivo sul mercato, tenendo conto che la rosa già cosi si è dimostrata altamente competitiva in Italia come in Europa League: “Noi non vogliamo comprare tanto per comprare, ma vogliamo gestire bene lo spogliatoio e non farlo diventare un branco di leoni che si sfamano tra di loro”. E sulla strada che porta il Napoli alla conquista di un posto di livello nell’Europa che conta, De Laurentiis ha spiegato: “Noi da 6 anni siamo in Europa, ma io voglio stare nell’Europa che conta un po’ di più. È chiaro che ci dobbiamo rinforzare, ma anche gli altri si rinforzeranno, io spero di indovinare gli acquisti giusti. In estate non c’era grande entusiasmo per le mie decisioni e invece le cose mi stanno dando ragione”.

 

Chiude la simpatica e veritiera intervista una domanda su Higuain e Sarri: “Higuain e l’abbraccio con Sarri? Con Gonzalo, il papà e il fratello parliamo in continuazione, c’è grande sintonia con la sua famiglia da parte nostra. Sarri vive il Napoli ora per ora, lui è sempre concentratissimo e riesce a dare il massimo con i calciatori. È riuscito a creare intorno al Pipita la giusta sintonia e gioca per farlo rendere come sta facendo. Sarri lavora con grande umiltà e questa umiltà e rispetto la pretende anche dai giocatori, è davvero un grande uomo”. Infine, De Laurentiis parla anche del futuro di Manolo Gabbiadini, “appena rientrerà nel gioco farà benissimo e farà tantissimi gol, è un ragazzo strepitoso e forse fin troppo educato per il mondo del calcio. Sembra distaccato, ma non è cosi, è davvero molto concentrato. Lui è molto maturo e per questo appare freddo, lui vorrebbe divorare ogni pallone che gli capita”.

  •   
  •  
  •  
  •