Inter Ivanovic, i nerazzurri rischiano di prendere un altro Vidic?

Pubblicato il autore: Alessandro Cipolla

inter ivanovic

Inter Ivanovic ci risiamo. Torna più che mai in voga il nome del serbo per i nerazzurri, che starebbero pensando a lui come rinforzo della propria retroguardia per giugno. Un nome quello del giocatore del Chelsea che più di una volta è stato accostato a quello dei bauscia, fin dal 2008 anno in cui Ivanovic si trasferì dal Lokomotiv Mosca proprio a Londra. Furono infatti i blues a soffiare a Moratti il difensore, ingaggiandolo per una cifra vicina ai 12 milioni di Euro e, dopo un inizio da oggetto misterioso, Ivanovic si è pian piano imposto come una delle colonne difensive del Chelsea con cui ha vinto tutto quello che si poteva vincere in Europa. I nerazzurri comunque non si sono mai pienamente rassegnati all’idea di non poter avere tra le proprie fila il serbo, provando più di una volta a sondare il terreno con i londinesi ma la risposta è stata sempre picche oppure fuori dalle portate economiche del club.

Leggi anche:  Federico Dimarco rivendica: "Abbiamo dominato, meritavamo la vittoria"

Ma perchè ora Inter Ivanovic si può ? Semplice, perchè il difensore ha il contratto in scadenza a giugno 2016 e pare non sia intenzionato a rinnovarlo. La dirigenza del Chelsea è intransigente per quanto riguarda i prolungamenti pluriennali ai giocatori che hanno superato i trent’anni, Ivanovic a febbraio spegnerà 32 candeline, un irrigidimento questo che non va giù al serbo che starebbe meditando il clamoroso addio. Appena percepita l’opportunità subito l’Inter ha drizzato le orecchie, pronta ad accogliere a braccia aperte il giocatore che piace molto a Mancini.

Ma serve Ivanovic a questa Inter ? Fermo restando che il valore del giocatore non si discute, il suo palmarès parla da solo, sono ben altri i dubbi che sorgono attorno un eventuale ingaggio. Il primo è sull’entità economica dello stipendio e la durata del contratto. Quando si prende un giocatore a parametro zero di solito questi non fa sconti sul proprio stipendio, vedi strategie del Milan negli ultimi anni, che moltiplicato per almeno due anni di contratto porterebbe l’Inter ad un notevole impegno economico. In un’era di fair play finanziaro, dove finora solo Thohir finora è stato sanzionato, è conveniente fare operazioni di mercato del genere ? L’esempio negativo l’Inter c’è l’ha proprio in casa ed è Vidic. Anche in questo caso si trattava di un giocatore dalla carriera e dalla professionalità impeccabile, che però lo scorso anno è stato tra i più negativi della rosa giocando alcune partite assolutamente disastrose che sono costate alla squadra punti preziosi nella lotta per l’Europa. Quest’anno poi un infortunio alla schiena non lo ha fatto finora mai scendere in campo anche se pare adesso sia sulla via del recupero.

Leggi anche:  Dove vedere Chelsea Milan di Champions League, Amazon Prime o Sky?

Anche dal punto di vista tattico ci sono diverse perplessità. Ivanovic è un terzino destro fisico, bravo nel gioco aereo e che può adattarsi a giocare al centro. Assodato che l’inter ha un’ottima coppia di difensori centrali, Murillo e Miranda, con riserve di lusso come Juan Jesus, Ranocchia e all’occorrenza Medel, il suo ruolo sarebbe quello di laterale. Ma ha il serbo il passo per fare quel ruolo nel campionato italiano. Se si pensa che il ventiquattrenne Juan Jesus soffre in quella posizione non ci sono molte garanzie a riguardo. Non converrebbe a questo punto dare fiducia a Santon, prodotto del vivaio, oppure a D’Ambrosio che  stato acquistato spendendo bei soldini ? Di sicuro è che di Ivanovic ne sentiremo ancor parlare a lungo in questo lungo e pazzo mercato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,