Mercato Milan gennaio 2016: a centrocampo sarà autentica rivoluzione!

Pubblicato il autore: Salvatore Balistreri

mercato milan gennaio 2016
MERCATO MILAN GENNAIO 2016 – La vittoria ottenuta soltanto ai tempi supplementari contro il Crotone ieri sera ha fatto aprire un piccolo campanello d’allarme in casa Milan. L’incontro di ieri, infatti, ha dimostrato ancor di più come la squadra di Mihajlovic, soprattutto nei reparti di difesa e centrocampo, non possa prescindere dai titolarissimi, e tutte le speranze del tecnico serbo di ricevere delle grandi risposte da quei giocatori che sinora sono stati impiegati con il contagocce sono naufragate insieme ai primi 90′ di gioco della squadra rossonera.

MERCATO MILAN GENNAIO 2016, QUANTE DELUSIONI! – Nella vigilia dell’incontro di ‘San Siro’ contro il Crotone, infatti, Mihajlovic fece capire chiaramente di voler rivoluzionare interamente la squadra che tanto bene ha fatto sabato sera contro la Sampdoria, dando spazio a chi ha giocato meno sinora. E cosi è stato: fuori tutto l’undici titolare e spazio alle riserve. In particolare, il tecnico serbo si aspettava buone nuove dai vari Zapata,  Nocerino, Poli, Josè Mauri, Suso e Honda. Ebbene, di questi si può salvare soltanto la discreta (non di certo ottima) prestazione dell’ex centrocampista dell’Inter (considerato comunque molto importante dal suo tecnico) e il secondo tempo del giovanissimo italo-argentino proveniente dal Parma. Per il resto, la partita di ieri ha mostrato agli occhi di tutti i motivi per cui i giocatori sopraccitati non riescano a trovare grandi possibilità di mettersi in mostra nell’undici titolare.

MERCATO MILAN GENNAIO 2016, RIVOLUZIONE MEDIANA – La società rossonera sembrerebbe essersi accorta della differenza di qualità e quantità esistente tra i titolari e le riserve, e non è da escludere che l’imminente apertura della sessione di mercato invernale possa servire alla stessa per compiere una vera e propria rivoluzione nel reparto nevralgico del campo. Non è una novità che, qualora dovessero arrivare importanti offerte, i vari Nocerino, Honda, Suso, José Mauri e De Jong potrebbero dire addio al ‘Diavolo’, venendo per forza di cose sostituiti da altri calciatori.
Se per José Mauri si parlerebbe soltanto di un prestito (nella giornata di ieri il suo procuratore si è incontrato con l’Atalanta per discutere della possibilità di prenderlo sino a giugno), per gli altri quattro il trasferimento potrebbe avvenire a titolo definitivo. Nocerino è sempre apprezzato dai club italiani di medio-bassa classifica, mentre per Honda, De Jong e Suso il futuro sarebbe all’estero, e in particolare tra la Premier League e la Liga.

MERCATO MILAN GENNAIO 2016, CHI POTREBBE ARRIVARE – Il Milan, ovviamente, si guarda attorno per cercare di trovare dei giocatori di livello in grado di poter garantire il ricambio ai titolari se non magari insidiarne anche il posto in campo. Il nome che non può mancare è quello di Axel Witsel, vero grande obiettivo milanista già dalla scorsa estate. Al belga (che avrebbe maggiori chances di arrivare se si riuscirà a chiudere l’accordo per l’ingresso in società di Mr.Bee prima di Natale) potrebbero aggiungersi anche il ‘Mudo’ Vazquez, con il quale ci sarebbe già un accordo di massima anche se Zamparini non lo vuole far partire prima di giugno, il ‘Papu’ Gomez, ammirato e apprezzato in occasione di Milan-Atalanta ma seguito con un certo interesse anche dalla Fiorentina, e Kevin Prince Boateng, ormai da considerarsi a tutti gli effetti un giocatore rossonero (si aspetta l’apertura del mercato per l’ufficialità).
E dunque si verrebbe a creare una autentica rivoluzione del reparto di centrocampo che, viste le caratteristiche dei probabili acquisti, potrebbe fornire un livello inferiore dal punto di vista della quantità ma garantirebbe quella qualità necessaria alla zona mediana qualora non si dovesse poter fare affidamento su giocatori tutt’ora insostituibili come Bonaventura e Montolivo. A questo punto non rimane altro che aspettare il via ufficiale del mercato per capire le reali intenzioni della società rossonera, comunque costretta a dover intervenire in sede di mercato per non rischiare di trovarsi fuori dai giochi per la conquista del terzo posto, vero obiettivo stagionale dichiarato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: