Roma, Iturbe va al Watford. Ecco i nomi dei sostituti

Pubblicato il autore: Alessandro Marini

iturbe Juan Manuel Iturbe da gennaio non sarà più un calciatore della Roma. E’ stato praticamente definito il suo passaggio al Watford, squadra londinese di proprietà dei Pozzo. Il ventiduenne argentino si trasferirà in Premier League in prestito oneroso (le cifre oscillano tra i 500 mila euro ed il milione e mezzo), con un diritto di riscatto fissato a 18,5 milioni. Dunque, qualora il club inglese deciderà di riscattare Iturbe il prossimo giugno entreranno nelle casse giallorosse i soldi necessari, considerando anche l’ammortamento, per non svalutare il trasferimento dell’attuale numero 7 giallorosso nella Capitale, nell’estate del 2014. Iturbe, infatti, è ancora il colpo più oneroso della gestione americana: Sabatini pagò al Verona 22 milioni più 2,5 di bonus, senza contare le commissioni riservate a Mascardi, agente del calciatore.

Leggi anche:  Messi-Barcellona, clamoroso ritorno in estate?

Un amore mai sbocciato totalmente, quello tra la Roma e l’attaccante: lo scorso numerosi infortuni e prestazioni modeste hanno frenato la sua crescita. Il gol nel derby, decisivo per la conquista della qualificazione in Champions League, aveva fatto risalire le sue quotazioni nel cuore dei tifosi. Tanto che nell’ultimo giorno della sessione estiva del mercato Sabatini bloccò il passaggio, praticamente definito in ogni dettaglio, al Genoa. Quel Genoa che domani sarà l’avversaria della sua ultima apparizione (probabilmente solo in panchina) in giallorosso.

Iturbe va al Watford, ecco i nomi dei sostituti- Con la cessione dell’argentino la Roma tornerà sul mercato, alla ricerca di un esterno d’attacco. Diversi i nomi che circolano in queste ore: poco suggestivo un ritorno di Ibarbo, proprio dal Watford. I nomi che circolano nelle ultime ore sono sostanzialmente due: Diego Perotti, già vicino al club della Capitale lo scorso gennaio e in rottura col Genoa, e Gregoire Defrel, francese classe ’91 che non sta trovando molto spazio al Sassuolo. Ma da qui a gennaio, quando si aprirà ufficialmente il mercato di riparazione, può succedere di tutto. Di certo c’è che la Roma dovrà, per forza di cose, piazzare un colpo in quel settore del campo.

  •   
  •  
  •  
  •