Roma Szczesny, storia già al capolinea?

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito

Szczesny
L’avventura di Wojciech Szczesny a Roma potrebbe concludersi già entro il prossimo mese. Il portere polacco ex Arsenal è stato infatti scavalcato nelle gerarchie da De Sanctis, e se la situazione non dovesse migliorare il giocatore potrebbe chiedere il trasferimento già a gennaio. Una parabola strana, che è passata dall’esaltazione della parata su Bonucci alle critiche dalla partita con il Bate Borisov in poi, nel pieno rispetto dell’umoralità di una piazza difficile da gestire dal punto di vista emozionale.
Fatto sta che Szczesny si è trovato improvvisamente a dover scaldare la panchina, senza però mostrare il minimo segno di disappunto o risentimento, come si addice ai veri professionisti che accettano le altalene del calcio. Un giorno sei un campione, l’altro sei un brocco.
Il prestito del portiere, con stipendio pagato in parte dall’Arsenal, scadrà a giugno. Le condizioni sul contratto prevedono però la possibilità di giocare con continuità, non di dover guardare i compagni dalla panchina. Viene facile pensare, alla luce di questo, che se il suo minutaggio non dovesse considerevolmente aumentare, il polacco potrebbe chiedere con tranquillità durante la finestra di gennaio di trovare una sistemazione che gli garantisse il posto da titolare o addirittura, chissà, di tornare alla base: in quella “Londra Nord” che gli è rimasta sempre nel cuore.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Inter-Roma: streaming e diretta tv DAZN o SKY?
  •   
  •  
  •  
  •