Berlusconi ha deciso: lunedì Lippi al Milan

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Sembra ben più di una indiscrezione ormai quella che riguarda la scelta di Silvio Berlusconi di esonerare Sinisa Mihajlovic per affidare la squadra Il Milan a Marcello Lippi con Maddaloni o Tassotti come assistenti. Non sembrano quindi essere serviti i risultati positivi con Roma e Carpi, nonché la conquista delle semifinali di Coppa Italia che vedono proprio la squadra di quello che potrebbe essere l’ex tecnico serbo favorita alla vittoria del trofeo.

Lippi sembra essere stato pre-allarmato per lunedì, quindi ufficialmente ci potrebbe essere un’ultima chance per Mihajlovic che sarebbe costretto a vincere contro la Fiorentina di Paulo Sousa mostrando al presidente Berlusconi di essere in grado di riportare il Milan in Champions. L’impresa non si presenta comunque delle più semplici dato che la Fiorentina ha dimostrato di essere squadra ostica anche per realtà più quotate del Milan.

Lippi al Milan in attesa di Conte

milanLe notizie non finiscono qui, in quanto Berlusconi ha ben in mente il Milan del futuro, che porta in se stesso il nome di Conte con un Lippi che verrebbe promosso a un ruolo dirigenziale. Il compito di Marcello sarebbe quindi quello di salvare il salvabile tentando l’impresa di portare il Milan in Champions in attesa che Antonio Conte possa svincolarsi dalla nazionale, cosa che non avverrà prima della fine degli europei.

milanL’accordo quasi imminente con la cordata cinese coadiuvata da Bee Taechaubol sembra caldeggiare l’arrivo del tecnico che in Cina ha saputo farsi apprezzare e amare, e che rappresenterebbe un ponte tra gli azionisti italiani e quelli orientali. Il colpo è quindi molto più che probabile, anche perché Berlusconi ha deciso, e notoriamente l’ex Premier non è tipo che torna sui suoi passi (basti pensare a Zaccheroni), il tutto per dire che i giorni di Sinisa sulla panchina rossonera sono veramente agli sgoccioli.

Lippi fa il punto sul mercato del Milan

milanSembra ci sia un’intesa anche sul mercato del Milan di gennaio tra l’attuale presidente Berlusconi e il neo tecnico Lippi, che dopo la cessione di Luiz Adriano ai cinesi del Jiangtsu per 14 milioni, sogna l’arrivo di Fellaini, calciatore che potrebbe veramente far quadrare in senso positivo la squadra milanese, essendo un centrocampista di grande talento nonché di enorme carisma, cosa che in questi ultimi anni è mancata ai rossoneri.

Incognita El Shaarawy per il Milan

milanUna vera e propria incognita è poi rappresentata dal ritorno di Stephan El Shaarawy, che a questo punto è fortemente legata alla permanenza o meno di Mihajlovic in panchina. Come è ben noto ad Antonio Conte non dispiace l’attaccante di origine egiziana, che potrebbe quindi essere trattenuto nel capoluogo lombardo vanificando i sogni di Luciano Spalletti che ben lo vedrebbe come mezza punta nel suo classico 4-2-3-1, che lo vedrebbe assieme a Florenzi e Pianic dietro l’attaccante bosniaco Dzeko, per un quartetto d’attacco veramente esplosivo.

Anche nell’immaginario di Conte però il giovane attaccante rappresenta un’arma in più, assolutamente da non vendere, in quanto si tratta pur sempre, nonostante i due anni sabbatici post infortunio, di un ragazzo di indubbio talento, che in questa seconda parte del campionato si giocherà la presenza agli europei.

  •   
  •  
  •  
  •