Calciomercato, la Roma si muove in attacco. E intanto si scommette sul ritiro di Totti

Pubblicato il autore: Lorenzo Matricardi
Calciomercato
Calciomercato. Si è aperta ufficialmente ieri la sessione invernale di calciomercato, ma già da settimane impazzano i nomi di possibili trattative e affari in via di chiusura. Nel caso della Roma i nomi più chiacchierati negli ultimi giorni sono quelli di Diego Perotti del Genoa e Stephan El Shaarawy del Milan. Per quanto riguarda il primo il ds giallorosso Walter Sabatini ha già da diversi giorni trovato un accordo con il Grifone – che prevede un acquisto a titolo definitivo da parte della Roma per una cifra di 9 milioni euro più altri 3 di bonus legati al rendimento del giocatore – ma i rossoblu stanno temporeggiando in attesa di trovare un degno sostituto per l’esterno argentino. La trattativa potrebbe sbloccarsi se il Genoa riuscirà a concludere l’affare che porterà Alessio Cerci in Liguria.

Parallelamente la Roma ha trovato un’intesa di massima anche con il Milan per Stephan El Shaarawy. Il Faraone è reduce dall’intricata vicenda con il Monaco, che ha deciso di mettere fuori rosa il giocatore quando mancava solamente una presenza perché scattasse il riscatto automatico da parte del club del Principato. Sole 24 presenze dunque con la maglia dei monegaschi hanno impedito al Milan di incassare i 13 milioni di riscatto pattuiti nel calciomercato estivo, con grande disappunto da parte di Adriano Galliani. La Roma ha colto al balzo l’occasione e ha raggiunto un accordo di massima con i rossoneri per l’acquisto in prestito di El Shaarawy con diritto di riscatto fissato intorno ai 12 milioni di euro. Sull’italo-egiziano però è piombata recentemente anche la Lazio, che vorrebbe portare il giocatore a Formello se dovesse concretizzarsi la cessione di Felipe Anderson al Manchester United.

Le trattative per Perotti ed El Shaarawy sono comunque a ottimo punto, ma difficilmente la Roma potrà tesserare entrambi i giocatori durante questo calciomercato di gennaio e dovrà quindi decidere chi dei due preferire, tenendo anche presente le esigenze dettate dalle limitazioni della lista Uefa da consegnare i primi di febbraio. Intanto la Roma deve gestire, durante questa sessione di calciomercato, anche l’annosa situazione di Doumbia, rientrato a Roma al termine del prestito al CSKA Mosca e desideroso di poter prolungare la sua seconda avventura in Russia almeno fino a fine anno. La società giallorossa, dal canto suo, vorrebbe rientrare dell’investimento fatto un anno fa per l’ivoriano e preferirebbe dunque una cessione a titolo definitivo.

A Trigoria sono arrivate almeno due offerte, una dalla Cina – meta non particolarmente gradita a Doumbia – e una dall’Inghilterra (probabilmente dal West Ham). La situazione si dovrebbe evolvere nei prossimi giorni. Hanno invece fatto grande scalpore le dichiarazioni di Ilary Blasi sull’imminente ritiro del marito Francesco Totti. La showgirl aveva infatti dichiarato: “Embè ci siamo. L’anno prossimo compie 40 anni…Francesco si è goduto tutto, al punto che ora penso abbia desiderio di altro”. Non hanno perso tempo i siti di scommesse. In particolare il sito betflag.it, che ha subito inserito le quote dell’addio del capitano giallorosso. Un suo ritiro a fine stagione è quotato a 3,25, mentre un ritiro tra giugno e dicembre viene dato a 3,50. Più bassa invece la quota di un suo rinnovo per un’altra stagione, data a 2,00.
  •   
  •  
  •  
  •