Ciro Immobile è sbarcato a Torino. E’ fatta per il suo ritorno in maglia granata

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui

ciro immobile

CIRO IMMOBILE E’ GIA’ ARRIVATO A TORINO. E’ fatta per il ritorno di Immobile al Torino. L’attaccante azzurro è sbarcato ieri sera a Caselle intorno alle 23.30 con un volo privato e non con quello di linea dell’Iberia proveniente da Madrid, che era atterrato alle 22.50 lasciando con il fiato sospeso i supporters granata presenti allo scalo piemontese. Erano tanti infatti i tifosi che lo attendevano all’aeroporto. Immobile nella sua prima esperienza in granata ha segnato 23 gol in 34 partite. Oggi firmerà il suo nuovo contratto di sei mesi.

ECCO LE CIFRE DELL’ACCORDO
Dopo una stagione e mezza Ciro Immobile torna a vestire la casacca del Torino. Dopo due gol in Liga e altrettanti in Coppa del Re, è finita l’esperienza spagnola con il Siviglia. Come riportato da Sky Sport, le due società hanno trovato l’accordo: un prestito oneroso a 850mila euro con un diritto di riscatto fissato a 11 milioni. Il Torino è riuscito ad abbassare l’esborso per il prestito, in quanto gli andalusi chiedevano 1 milioni di euro.  Con 23 gol in 34 partite portò il Torino in Europa, vinse la classifica dei cannonieri e si guadagnò la chiamata del Borussia Dortmund, dove ereditò la maglia numero 9 di Robert Lewandowski. Sia in Bundeslia che in Liga ha trovato difficoltà. Ora è pronto a ripartire nella piazza in cui è riuscito a esprimersi al meglio.

Leggi anche:  Arriva la bomba: "Cavani è infelice". Ecco le tre squadre su di lui

LE PRIME PAROLE DI IMMOBILE
Ciro Immobile è sbarcato a Torino nella notte di ieri: ad accoglierlo all’aeroporto oltre 200 tifosi in festa che lo hanno festeggiato cantando “chi non salta è bianconero”. Il rinforzo granata è apparso molto felice ed ha rilasciato a Sky Sport le sue prime impressioni su questo ritorno in maglia granata e nel calcio italiano: “Sono emozionato, è bellissimo. Adesso si ricomincia con il Toro, e poi magari anche con la Nazionale”. Giusto il tempo di varcare l’uscita che l’affetto dei tifosi granata lo ha travolto con cori e sciarpe per lui che poi è stato costretto a lasciare l’areoporto di Caselle da un’uscita secondaria. Oggi stesso nella sede granata metterà nero su bianco al contratto che lo legherà fino a fine stagione di nuovo al Torino per rilanciarsi dopo la non certo esaltante stagione nelle file del Siviglia e provare a riconquistare la Nazionale e la fiducia di Antonio Conte.

Leggi anche:  Arriva la bomba: "Cavani è infelice". Ecco le tre squadre su di lui

QUAGLIARELLA PRONTO A SALUTARE TORINO
Sempre secondo quanto rivela Sky Sport, Fabio Quagliarella, è sempre più lontano dal Torino. Il bomber sarebbe nell’orbita di tanti club, considerato il ritorno in granata di Ciro Immobile. Ai tifosi granata non è andata giù la sua non esultanza dopo la rete del momentaneo pareggio segnata allo stadio San Paolo contro il Napoli tanto da “costringere” Ventura a tenerlo in panchina nell’ultima gara casalinga di campionato contro l’Empoli. Proprio domenica allo stadio Olimpico di Torino erano apparsi diversi striscioni contro l’attaccante di Castellammare di Stabia, lei cui scuse del giorno dopo non sono servite a placare gli animi e quindi la cessione già in questa cessione di mercato sembra essere l’unica soluzione possibile. Sull’attaccante campano ci sarebbero due ex squadre del giocatore, la Sampdoria e Fiorentina, che pensa a Quagliarella come eventuale sostituto di Giuseppe Rossi.

Leggi anche:  Arriva la bomba: "Cavani è infelice". Ecco le tre squadre su di lui
  •   
  •  
  •  
  •