Donnarumma e il Milan salutano Diego Lopez

Pubblicato il autore: Antonio Orlando Segui

diego-lopez-milan
Doveva succedere
. E sta succedendo proprio in queste ore a Milanello. Il clima è già di per sé pesante nell’ambiente rossonero in virtù della panchina rovente di Mihajlovic. Ora si aggiunge la questione Diego Lopez. Ma andiamo a riepilogare. Da inizio stagione fino a circa due mesi e mezzo fa il portiere spagnolo è sempre stato la prima scelta del tecnico rossonero, il quale ha sempre dato fiducia a Diego Lopez nonostante i risultati positivi tardassero ad arrivare. Successivamente per via di un infortunio che ha colpito l’ex Real Madrid e anche per via di qualche discussione interna su cui  nessuno ha mai fatto chiarezza, il mister Mihajlovic ha deciso di mettere fra i pali il giovanissimo Donnarumma, estremo difensore, si, molto promettente, ma privo di esperienza. Esperienza che nell’arco di poche, anzi, pochissime giornate, il baby portiere è andato ad accumulare. E quando tutti si aspettavano il ritorno dello spagnolo, il mister ha confermato  nuovamente il giovane che, tuttora, mantiene ben salda la sua posizione fra i pali. Che si trattasse di una necessità o di un eventuale scommessa del mister che ha dato piena fiducia al baby portiere, possiamo affermare con certezza che Donnarumma ha sempre risposto con prestazioni sopra la media, salvando più e più volte il Milan da situazioni difficili. Basti ricordare l’ultima oltre che ottima performance durante il match Roma-Milan, in cui l’estremo difensore ha salvato diverse volte il risultato. Ma Diego Lopez non ci sta e non è più disposto a restare a guardare. L’addio con la società sembra essere alle porte. Come ben sappiamo il suo contratto con il Milan è ancora lungo: scadrà, infatti, nel giugno 2018. Ma lo stesso Diego Lopez, come riporta la testata giornalistica spagnola Marca, pare sia volato a Madrid in seguito alla non convocazione per la trasferta a Roma. Il suo agente ha più volte ribadito che l’estremo difensore sarebbe rimasto al Milan, ma la situazione attuale apre inevitabilmente nuovi scenari. Interessate al giocatore sono tre squadre spagnole: Celta Vigo, Malaga e Siviglia. Tutto fa pensare a un ritorno in Spagna dell’estremo difensore. Ma un’altra meta gradita dallo stesso, sarebbe la Premier League, in virtù del forte interesse dimostrato dal Liverpool. Certo è che Diego Lopez ha fortemente evidenziato la voglia di proseguire la sua carriera da protagonista e non dietro le quinte, pertanto l’addio con la società rossonera è vicino. Ricordiamo che Diego Lopez è arrivato al Milan nell’agosto 2014 a parametro zero. Fino a questo momento ha collezionato 37 presenze: 36 gare in A e una in Coppa Italia. Dalla gara contro il Sassuolo, il 25 ottobre, ha smesso di difendere la propria porta. I rossoneri avrebbero la possibilità di monetizzare, sia sul costo del cartellino e sia sullo stipendio che percepisce attualmente l’estremo difensore (2,5 milioni di euro). La società si trova costretta ad affrontare un ulteriore problema nell’arco di una settimana già difficile per le tensioni riguardanti il tecnico e una posizione di classifica non rassicurante. Peraltro se Diego Lopez partisse, urge comunque un sostituto. Intanto prosegue il sogno di “Gigio” Donnarumma che anche domenica scenderà in campo da titolarissimo per difendere la propria porta.

Leggi anche:  Arriva la bomba: "Cavani è infelice". Ecco le tre squadre su di lui
  •   
  •  
  •  
  •