Grassi è del Napoli: oggi la firma

Pubblicato il autore: Eugenio Usai Segui

Grassi2
Il Napoli sembra aver chiuso l’affare per l’acquisto del centrocampista dell’Atalanta Alberto Grassi. L’accordo è fissato su 8 milioni più 2 di bonus ed oggi è prevista la firma del giocatore. La dirigenza ha accontento Sarri, il quale desiderava avere un centrocampista duttile capace sia in fase di costruzione che in quella di rottura. Grassi è tra i centrocampisti più talentuosi del nostro campionato ed è in fase di crescita, come è stato dimostrato dal suo assiduo impiego nella squadra bergamasca; il ventenne è anche nel giro della Nazionale under 21. Sarà difficile per il ragazzo ritagliarsi presto un posto da titolare, riservato a Jorginho e Hamsik, i quali stanno disputando un’ottima stagione, ma certamente Grassi sarà un più che ottimo ripiego. Nell’ottica futuro l’acquisto di Grassi ha lo stesso peso di quelli di Mandragora e Sensi, segno che anche il Napoli si vuole adeguare alla logica juventina dell’acquisto dei giovani talenti. Con l’arrivo di Grassi potrebbe partire Valdifiori, fortemente voluto dalla Lazio per rinforzare il centrocampo. Da segnalare anche che il Napoli è fortemente interessato a Zielinski dell’Empoli, e il giocatore ha affermato di “essere lusingato dell’interesse del Napoli”.
A Sarri però non basta aver ottenuto il centrocampista, vuole anche un difensore per puntellare la retroguardia ed è determinato a prendere due sue pupilli dei tempi dell’Empoli: Tonelli e Barba. Entrambi però sono due tasselli fondamentali della squadra toscana e il Ds Carli sbarra la strada al Napoli per i due giocatori, anche se forse con un’offerta più che adeguata potrebbe cedere. L’alternativa è Nacho del Real Madrid, che è però è seguito anche da Roma, Arsenal e Chelsea. Maksimovic del Torino è probabile per giugno, ma il Napoli ha bisogno di difensori, anche perché se ne ritrova solo tre dopo la partenza di Henriques per la Fluminiense.

Leggi anche:  Arriva la bomba: "Cavani è infelice". Ecco le tre squadre su di lui
  •   
  •  
  •  
  •