Juve, giusto sacrificare Zaza per arrivare a Gundogan?

Pubblicato il autore: Simone Braconcini

7LSV74DH4972-2855-kUDG-U106014213923594JC-700x394@LaStampa_it

Il calciomercato della Juventus entra nel vivo. Domani via ufficiale alle operazioni. Agnelli e Marotta puntano tutto su Ilkay Gundogan, il giovane fuoriclasse del centrocampo del Borussia Dortmund. I tedeschi (che non hanno intenzione di privarsi di Gundogan) chiedono una cifra molto alta: 30 milioni per il trasferimento alla Juve che, così, brucerebbe tutta l’agguerrita concorrenza. La Juve, dal canto suo, per arrivare ai 30 milioni richiesti dal Borussia, sta pensando di cedere Simone Zaza, sul quale è forte l’interesse di molti club, inglesi in particolare, con il Crystal Palace che avrebbe un forte interesse sul bomber lucano.

Ma la Juve valuta Simone Zaza non meno di 20 milioni di euro. Se qualcuno fosse disposto a bussare alle porte di Vinovo con questa cifra, la Juve si orienterebbe subito su Gundogan. La missione di Marotta a Dortmund sarebbe pronta a partire.

Ora il quesito, per tutti i tifosi bianconeri così come per la dirigenza juventina, è questo: sarebbe giusto “sacrificare” Zaza per arrivare a Gundogan? Le opinioni, a tal proposito, non sembrano univoche. Soprattutto tra i tifosi.

La società della Juve, dal canto suo, sarebbe invece d’accordo sull’eventuale cessione (seppur a malincuore) di Zaza. Ma i bianconeri non svenderanno di certo il bomber: Zaza costa 20 milioni e Marotta non è disposto a fare sconti. Davvero un bel rebus. Intanto, dalla Germania, lui, Gundogan, aspetta e spera. Venire alla Juve, dopotutto, è il sogno di qualsiasi giocatore giovane che abbia un briciolo di ambizione.

  •   
  •  
  •  
  •