Marcos Alonso rinnova con la Fiorentina fino al 2021

Pubblicato il autore: Francesco Gorzio Segui

Marcos_Alonso_Fiorentina

Marcos Alonso ha appena rinnovato il precedente contratto con la Fiorentina che scadeva a giugno 2016. Il calciatore rimarrà con la formazione viola fino al 2021 con reciproca soddisfazione.

Marcos Alonso rimane alla Fiorentina, questa è la notizia che farà sicuramente felici i tifosi viola. Il prolungamento di contratto era nell’aria da qualche settimana ma tra smentite e indiscrezioni nessuno fino ad ora aveva dato la conferma. A sciogliere ogni dubbio sulla permanenza in viola del calciatore è stato lo stesso agente del calciatore spagnolo, Marcos Senior, intervistato dal sito firenzeviola.it:

“Ieri abbiamo trovato l’accordo con la società viola per il rinnovo di Marcos Alonso, siamo davvero felici di questo. Lo volevamo tutti, siamo soddisfatti”.

Il calciatore spagnolo classe 1990 era in scadenza di contratto a giugno 2016 ed era seguito da numerosi club italiani e stranieri visto il grandissimo campionato disputato fino ad ora dai viola e dal calciatore stesso. La Fiorentina ha agito senza commettere errori convincendo l’esterno della bontà del progetto dato che, con l’inizio del nuovo anno di gennaio 2016, il calciatore aveva l’opportunità di accordarsi già adesso con una formazione per la prossima stagione liberandosi da svincolato a fine anno. Secondo Gianluca Di Marzio nel contratto sarebbe presente anche una clausola rescissoria da 25 milioni di euro.

Leggi anche:  Eriksen-Inter: ecco quanto hanno sborsato i nerazzurri per acquistarlo

Una crescita costante, dal Bolton fino alla Fiorentina in Serie A

Bolton+Wanderers+v+Osasuna+uAFiuyyWD64lCanterano del Real Madrid, dove esordisce in prima squadra nel 2009-2010 con una sola presenza, viene ceduto al Bolton Wanderers dove trascorre due stagioni nella Premier League giocando poco ed una stagione in Championship dove disputa un buon campionato con 26 presenze e 4 gol. Arrivato in Italia nel gennaio 2013 da svincolato, il calciatore aveva faticato nella prima stagione venendo nuovamente ceduto in Inghilterra, ma solamente in prestito, al Sunderland. Proprio l’arrivo nella formazione biancorossa del nord d’Inghilterra aveva rilanciato le ambizioni del calciatore spagnolo con 16 presenze in 6 mesi tanto da convincere la dirigenza inglese a confermarlo. La Fiorentina però, cosciente del valore dello spagnolo, decise di riportarlo in Italia per fare un altro tentativo. Così nella stagione 2014/2015 scende in campo in 17 delle prime 19 partite mostrando un buon rendimento prima di calare nella seconda parte di stagione.

Leggi anche:  Sarri ancora non rescinde con la Juventus: ecco perché

La grande stagione in corso sotto la guida di Paulo Sousa

L’esplosione definitiva arriva così in questa stagione sotto l’attenta guida del neo allenatore Paulo Sousa che lo valorizza dandogli più libertà di spinta in fase offensiva, punto di forza del calciatore, rendendolo uno degli esterni più appetibili della nostra Serie A. Adesso il calciatore può sicuramente essere considerato un punto di forza della squadra viola, una delle squadre rivelazione di questo campionato anche grazie alle discese dell’esterno spagnolo. Il ruolino di marcia del calciatore ex Bolton Wanderers si riassume in 14 presenze, 2 gol e 3 assist nel nostro campionato oltre a 5 apparizioni in Europa League. Con il contratto in scadenza a giugno 2016 sembrava difficile poter trattenere l’esterno dalle sirene delle squadre avversarie, tra cui la Juventus e la Roma, ma lo spagnolo ha dimostrato fin da subito di credere nel nuovo progetto della Fiorentina che punta tanto sul calciatore di formazione madridista. Adesso lo stesso Paulo Sousa, almeno per questa stagione visto la clausola rescissoria inserita nel contratto da 25 milioni di euro, avrà un pensiero in meno contando su una vera e propria certezza sulla fascia sinistra.

Leggi anche:  Milan su Thauvin, Maldini: "Giocatore che va seguito, economicamente interessante"

 

  •   
  •  
  •  
  •