Mario Balotelli se ne andrà dal Milan

Pubblicato il autore: Daniela Segui

Balotelli torna nel 2016L’idillio tra Mario Balotelli, il famigerato superMario, e il Milan è destinato a finire. Il giocatore, in prestito dal Liverpool al Milan, se ne andrà a fine stagione. Lo confermano i giornali e lo stesso allenatore del Milan Mihajlovic. L’addio del calciatore alla squadra che lo ha “ospitato” è previsto per giugno, la fine del campionato, anche se non si sa ancora in quante partite lo vedremo effettivamente in campo. Diciamo che alla mancata nuova “riconciliazione” con il Milan hanno giocato diversi fattori: un poco l’atteggiamento e gli scandali personali che da sempre coinvolgono l’ex campione, un poco la pubalgia che l’ha tenuto fermo diversi mesi, un poco il rapporto con allenatore e compagni di squadra che, si dice, non è dei migliori. L’annuncio quasi ufficiale è stato fornito da Sinisa in conferenza stampa: secondo le sue affermazioni Balotelli in campo “delude e stenta”. Non è la prima volta che l’allenatore non parla positivamente della stella rossonera, non perdendo mai occasione per ribadire la sua “assenza”, anche quando c’è, in campo. Forse per questo, o per un rapporto tra i due mai iniziato, che Mario se ne andrà dalla squadra italiana. Al momento su questo solo supposizioni senza fondamento concreto. Il giocatore ha segnato un gol contro l’Alessandria, ma la sua mossa non ha convinto i tifosi, tanto meno chi lo ha ingaggiato per la seconda volta. Il campione nero, se concentrato e con adeguato allenamento, può dare molto di più, ma sembra che l’idea non lo sfiori per nulla, almeno per ora. Balotelli, lamenta la squadra, sarebbe svogliato, senza voglia di fare e poco concentrato. La patologia che l’ha tenuto bloccato in panchina per quattro mesi, senza possibilità di allenarsi, probabilmente ha dato il colpo di grazia. “Ha le gambe molli- ha anche asserito qualche tifoso indignato di lui- non ci sta proprio con la testa e in campo, quando c’è, sembra che gioca solo lui!”. Insomma del suo rientro nessuno o quasi ne è rimasto soddisfatto. Dunque a quanto sembra, Mario a giugno sarà rispedito ancora al mittente: tornerà in Inghilterra e il suo agente Mino Raiola, dovrà compiere probabilmente un grande sforzo per piazzarlo nuovamente in campo anche se non in Italia, lavoro che comunque porterà a termine. In merito a stasera e al derby contro l’Inter, fonti ufficiali affermano che il tanto discusso campione siederà in panchina, almeno per inizio match. Si punterà su Bacca e Niang, anche se non è escluso un suo ingresso in campo a metà partita, visto che non si potrà contare su Luiz Adriano infortunatosi di recente. La domanda è: riuscirà il “grande Mario” a farsi valere stavolta, dimostrando al mondo interno che lui è e resta un campione, o il suo orgoglio ferito gli impedirà di dare il massimo anche questa sera?La risposta è tutt’altro che scontata. Vero è che molti tifosi, anche sui social network, poco o per nulla puntano sull’ex giocatore del Manchester City. Oltre al fatto che è fuori allenamento dato il suo fermo di diversi mesi, è il suo carattere a fare dubitare. Ma non è detta l’ultima parola; quella sarà Balotelli a dirla, anzi a compierla!

  •   
  •  
  •  
  •