Mercato: Cerci al Genoa, Perotti alla Roma, Bonazzoli per la Juve

Pubblicato il autore: Antonio Orlando Segui

Cerci_D0B7397-900x444
Sul fronte Roma una cosa è chiara: prima le cessioni, poi gli acquisti. Questa la decisione della società che si deduce anche dal primo movimento di mercato, ossia la definitiva rescissione contrattuale di Cole. Il giocatore è già in partenza, infatti manca solo la firma per il trasferimento immediato ai Los Angeles Galaxy. Un altro giocatore vicino all’addio è Gervinho. Ogni giorno sembra essere quello giusto per i saluti, ma ancora manca l’ok da parte della società. L’ok che è già arrivato da parte dell’’ivoriano nei confronti del Jiangsu, club cinese che offrirebbe al giallorosso un contratto da 6 milioni di euro netti a stagione. In settimana si dovrebbe decidere il suo futuro anche perché l’entità della cifra proposta ha subito ingolosito il club giallorosso. La cifra che la Roma potrebbe intascare è già destinata all’acquisto del sostituto, vale a dire Diego Perotti. La formula dell’operazione Perotti sarà articolata sulla base di un prestito oneroso intorno ai 9 milioni più un riscatto estivo fissato a 9. In virtù delle sue qualità d’esterno d’attacco, Perotti potrebbe essere l’innesto ideale per dare maggior qualità al reparto offensivo. Ma come detto, si attende la partenza di Gervinho. Un’altra idea che stuzzica Sabatini, è Stephan El Shaarawy. Le voci che lo danno in rottura col club francese sono sempre più fondate e la Roma dovrebbe combattere la concorrenza del Milan, interessata nuovamente al giocatore. Nel reparto difensivo, l’interesse per Adriano rimane vivo ma la pista che porterebbe il giocatore a Trigoria continua ad essere molto complicata. Mentre potrebbe cedere Castan per sei mesi a due club brasiliani interessati al giocatore: Fluminense e Palmeiras.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Juventus - Sampdoria: streaming e diretta TV, SKY o DAZN?

Sul fronte Milan la prima cessione è avvenuta. Dopo l’ok della società, dell’Atletico Madrid e del giocatore, Alessio Cerci è andato in prestito al Genoa. Oggi, l’ex rossonero sosterrà le visite mediche con il club di Preziosi. Questo trasferimento potrebbe scaturire due movimenti già annunciati in precedenza, vale a dire la partenza per Roma di Perotti, ma anche il ritorno di El Shaarawy dal Monaco al Milan. Tuttavia, il ritorno dell’azzurro potrebbe non essere immediato. Intanto il Milan continua a corteggiare El Ghazi, esterno offensivo dell’Ajax e prova ad accelerare i tempi per Vangioni, terzino sinistro del River Plate.

Sul fronte Juventus, invece, la brutta notizia è che difficilmente vedremo l’acquisto di un big nel mercato invernale di gennaio. Questa sembra essere la strategia del club bianconero che ha messo gli occhi su una serie di baby talenti in vista del futuro. Pertanto, spazio ai giovani. Dopo essersi assicurata l’acquisto del giovane Mandragora, centrocampista prelevato al Genoa per 7 milioni di euro più 7 di bonus, la Juventus  sta pensando a Bonazzoli e Pereira. Il primo è un classe ‘97 di proprietà della Sampdoria, ma l’Inter ha un diritto di riacquisto fissato a 9 milioni. Se i nerazzurri decidessero di non esercitare questo diritto, i blucerchiati potranno vendere a chi vorranno Bonazzoli, ma i nerazzurri potranno prendere il 30% della cifra che incasserà il club ligure. Inoltre, la Juventus ha seguito l’operazione che ha portato Sensi al Sassuolo. Il giocatore è stato acquistato dal club neroverde, ma i bianconeri in caso di una futura cessione del ragazzo potrebbero avere un diritto di prelazione. Un altro giovane e un altro classe ’97 sul quale ha messo gli occhi la Juve, è Besea, centrocampista ghanese della Primavera del Modena. La trattativa fra Juve e Modena è già a buon punto: 150 mila euro per il prestito fino a giugno, con diritto di riscatto fissato a poco più di un milione. Il Modena vorrebbe che il diritto di riscatto diventasse un obbligo. Se l’accordo verrà trovato, Besea sarà a Torino entro fine mese.

  •   
  •  
  •  
  •