Mercato Milan, piace il giovane El Gahzi. Ed El Shaarawy…

Pubblicato il autore: Gianluca Cedolin Segui

Mercato Milan
Mercato Milan, qualcosa si muove
– Nonostante i problemi dimostrati dalla squadra rossonera, per ora il Diavolo non ha fatto grandi movimenti in entrata, con il solo Boateng in arrivo. A vedere le sue prime uscite, il ghanese potrebbe essere l’arma a sorpresa per lo spento centrocampo del Milan.
Nel frattempo i rossoneri hanno ceduto il loro numero 9 Luiz Adriano ai cinesi Jiangsu Suning per un’offerta di 15 milioni di euro, realizzando una discreta plusvalenza (6 mesi fa l’avevano acquistato dallo Shaktar Donetsk per soli 8 milioni di euro). I soldi ricavati dalla cessione del centravanti brasiliano dovrebbero essere reinvestiti per l’acquisto di un altro centrocampista di valore. Il condizionale tuttavia è d’obbligo visto le grandi difficoltà mostrate dal Milan negli ultimi anni anche in fase di calciomercato.

Mercato Milan, finalmente si punta sui giovani? – Tra i soliti Banega, Soriano, Witsel e Fellaini, con questi ultimi due difficili per il costo elevato, nelle ultime ore si sta scaldando la pista che porta ad Anwar El Gahzi. Secondo le indiscrezioni riportate oggi da vari siti sportivi, Galliani e soci starebbero infatti pensando al giovane dell’Ajax per regalare un po’ di qualità alla squadra di Sinisa Mihajlovic. Il giocatore olandese, classe 1995, non è un vero e proprio centrocampista ma è dotato di grande qualità e velocità, alle quali si aggiunge il fisico imponente (è alto quasi 1,90 cm). Un jolly offensivo che può crescere ancora tanto e che potrebbe rivelarsi una sorpresa nel nostro campionato.

Leggi anche:  Arriva la bomba: "Cavani è infelice". Ecco le tre squadre su di lui

Mercato Milan, lo stato dell’affare El Gahzi – Per ora la trattativa rimane in fase embrionale, con i rossoneri che sembrerebbero disposti a scucire 10 milioni dal loro portafogli per portare a Milanello il talentino dei lancieri, che quest’anno nelle prime 13 gare di campionato ha messo a segno 8 gol.
Sicuramente al Milan in questo momento servirebbe di più un giocatore forte in mezzo al campo, ma la duttilità e la giovane età di El Gahzi porterebbero sicuramente benefici al Diavolo. E poi si sa che per gli olandesi da sempre i rossoneri hanno un occhio di riguardo speciale…

Mercato Milan, si lavora ancora in uscita – Nel frattempo i rossoneri continuano a monitorare il mercato in uscita. Troppo importante sarebbe infatti riuscire a sfoltire una rosa eccessivamente numerosa e a liberare spazio per nuovi ingaggi. Alessio Cerci, ormai separato in casa, ha già le valigie pronte in direzione Genoa, ma la trattativa è bloccata dal fondo che detiene parte del cartellino dell’ala ex Torino, che ancora non è convinto sulla formula del trasferimento (un altro prestito, con Cerci che ricordiamo essere ancora di proprietà dell’Atletico Madrid). Sul piede di partenza anche Nocerino, che ha estimatori in Spagna, Italia e Cina, mentre di Zapata, De Jong e Diego Lopez che piacciono in Premier avevamo già parlato qualche giorno fa.

Leggi anche:  Arriva la bomba: "Cavani è infelice". Ecco le tre squadre su di lui

Mercato Milan, a volte ritornano – Il giocatore che però più di tutti sembrava dovesse concorrere a formare il tesoretto da reinvestire nella sessione invernale del calciomercato era El Shaarawy, richiesto dalla Roma soprattutto e anche dalla Fiorentina. Con l’arrivo di Spalletti tuttavia il trasferimento nella Capitale del Faraone sembra congelato per il momento. L’improvvisa cessione di Luiz Adriano inoltre ha reso meno urgente un affare in uscita per le casse rossonere: ecco che quindi potrebbe profilarsi un clamoroso ritorno al Milan di Stephan El Shaarawy, dopo che soli sei mesi fa il numero 92 era stato ceduto al Monaco. Per il Faraone infatti, infortuni permettendo, sarebbe troppo importante giocare con continuità in questi sei mesi che precedono i Campionati Europei per riuscire a essere tra i 23 che il CT della nazionale italiana Antonio Conte porterà in Francia il prossimo giugno. Come canta Antonello Venditti: certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano.

  •   
  •  
  •  
  •