Cavani vuole 14 mln, paura Juve? No, si parla di lordo e Marotta studia i bonus

Pubblicato il autore: Edoardo Evangelista

Cavani vuole 14 mln, paura Juve
Cavani vuole 14 mln, paura Juve? L’uruguaiano guadagna 10 mln bonus compresi a Parigi, e per cambiare aria non sembra disposto a chissà quali rinunce.
Nella tarda serata di ieri è giunta voce di una richiesta particolarmente esosa da parte di Edinson Cavani, 14 mln a stagione, che rischia di spaventare le pretendenti che, come la Juve, non possono competere con le finanze dei grandi club di Premier e Liga. Desideroso di cambiare area dopo i tre anni parigini vissuti all’ombra di Ibra, El Matador è al contempo tutt’altro che disposto a rinunciare al corposo stipendio che gli viene corrisposto dal PSG. L’attaccante uruguaiano, infatti, percepisce un ingaggio di circa 8 mln netti a stagione, ai quali se ne aggiungono un altro paio costituiti da bonus che lo avvicinano alla modica soglia dei 10 mln a stagione. A queste cifre, diventa difficile superare la concorrenza dei Manchester United, dei Chelsea e dei Real Madrid, solo per citare alcune delle squadre top che sembrano più interessate ad avvicinare l’ex puntero del Napoli in vista della prossima stagione.

Leggi anche:  Marsiglia-Psg, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere Coppa di Francia

Cavani vuole 14 mln, paura Juve? No, si parla di lordo e Marotta studia i bonus per convincerlo ad abbracciare il progetto juventino.
Quindi Juve tagliata fuori? Tutt’altro, perché a guardar bene si parla di 14 mln lordi, che con il regime di tassazione vigente in Italia corrispondono più o meno a 7,5 mln netti all’anno. Si parla quindi di una cifra non troppo distante da quanto la società bianconera assicurava a Tevez fino a pochi mesi fa, ovvero 7 mln bonus compresi. Ed è proprio la parte variabile tanto cara a Marotta l’elemento che potrebbe fare la differenza. Anche quest’estate si prevede un giro internazionale di punte che verosimilmente coinvolgerà, tra gli altri, calciatori del calibro di Aubameyang, Benzema, Diego Costa ed Higuain, oltre a Cavani e agli stessi bianconeri Morata e Mandzukic, tutt’altro che certi di rimanere a Torino anche se per motivazioni sostanzialmente differenti. Come fu ai tempi per Van Persie, sperando che l’esito finale della trattativa sia diverso, il direttore generale del club italiano proverà a impostare un’offerta basata sui 6 mln netti a stagione, con la possibilità di spingersi fino a 7,5-8 mln grazie ai predetti bonus legati alle presenze e alle prestazioni del calciatore.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Salernitana-Juventus: diretta tv e streaming live

Cavani vuole 14 mln, paura Juve? I bianconeri, che ci avevano provato anche quando giocava a Palermo e a Napoli, lo corteggiano con particolare insistenza da un anno e mezzo.
Lo spazio salariale per completare un’operazione del genere c’è, altrimenti siamo sicuri che i bianconeri non avrebbero seguito e corteggiato così a lungo Cavani nell’ultimo anno e mezzo, il periodo nel quale è divenuto via via più chiaro il sentimento di malessere provato dal calciatore a Parigi, dove non si sente sufficientemente valorizzato in campo, a causa del ruolo e dell’ingombrante e centrale presenza di Ibrahimovic, e nello spogliatoio, nel quale a differenza di quanto avveniva a Napoli non è mai riuscito ad imporsi e ad indossare le vesti del leader carismatico.
In definitiva, saranno decisive la volontà di Cavani di tornare al centro di un ambizioso progetto sportivo, e l’effettiva concorrenza portata da club che economicamente possono sbaragliare la concorrenza delle società “normali” come la Juventus o l’Inter, per citare un altro club italiano che se potesse farebbe ponti d’oro per El Matador.

  •   
  •  
  •  
  •