Gabbiadini, l’agente: “Eravamo d’accordo col Wolfsburg. Poi il Napoli ha bloccato tutto”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

gabbiadini_1060542650x438
Silvio Pagliari
, manager dell’attaccante Manolo Gabbiadini, conferma la presenza del suo assistito  al Napoli, almeno fino alla fine di questa stagione. Ma che scintille, nelle ultime ore. Svelato un succoso retroscena di mercato: Gabbiadini era praticamente del Wolfsburg. Poi il Napoli ha bloccato tutto.Il Napoli ha rifiutato molte grandi offerte per Manolo – ha rivelato Silvio Pagliari a La Gazzetta dello SportIl ragazzo aveva ricevuto proposte dalla Premier League ma anche dalla Germania. Noi eravamo già d’accordo con il Wolfsburg per andare, c’era anche l’ok di Manolo perché lui vuole giocare di più, ma ne riparleremo la prossima estate”.

Per ora, dunque, nonostante le sirene tedesche, Gabbiadini rimane a Napoli. De Laurentiis e Giuntoli lo considerano incedibile, certi che prima o poi possa servire a Sarri. L’agente di Gabbiadini non è tuttavia contento:  “Nessuno si sarebbe aspettato dopo i gol dell’anno scorso una situazione del genere. Io anche in estate avevo parlato in un modo perché qualcosa avevo capito. Ora vedremo la prossima estate. Manolo si è messo l’anima in pace e ha due grandissimi obiettivi che sono lo scudetto e l’europeo. L’appuntamento per discutere di queste cose ormai è a fine anno, sicuramente un’altra stagione così non è il caso di farla per tutti”. La situazione, a questo punto, appare chiara: nè Gabbiadini nè chi lo rappresenta, vogliono trascorrere un’altra stagione come quella attuale. Gabbiadini vuole giocare e se il Napoli non glielo consentirà, preferirebbe andare via.

Il ragazzo è ancora giovane ed ha voglia di sentirsi importante in un club che creda in lui. Gabbiadini vuole fare il titolare e non accetterà più un ruolo part-time. Ma di certo c’è anche da capire il Napoli e Sarri: chi togliere lì davanti, per fare posto a Gabbiadini? Tutti gli attaccanti azzurri stanno registrando un rendimento importante, impossibile farne fuori qualcuno. Gabbiadini deve quindi aspettare. Anche se non sembra molto disposto a farlo. Come dice il suo agente, se ne riparlerà a fine stagione. E chissà che uno scudetto magari vinto, non possa far cambiare idea a Gabbiadini, che a Napoli si trova bene e che vorrebbe solo giocare un po’ di più. Ma le priorità di Sarri, come detto, in questo momento della stagione, sono altre. Ci sono da rispettare gli equilibri di una squadra che sembra girare a mille.

In questo momento Insigne, Higuain e Callejon sono tasselli inamovibili. I vari Mertens e Gabbiadini devono accontentarsi di sporadiche apparizioni. Chissà che per Gabbiadini non vi sia ora più spazio, in vista della ripresa dell’Europa League, dove probabilmente Sarri farà un po’ di turn over. Potrà bastare a Gabbiadini, la vetrina europea? Sembra proprio di no, almeno a sentire Pagliari. E allora c’è il rischio che le strade del giocatore e del Napoli possano separarsi, in estate. Ma per arrivare a giungo la strada è ancora lunga. Per ora va registrato il malcontento del giocatore. Il Napoli non vuole mollarlo. De Laurentiis non vuole correre rischi inutili. Sempre importante avere una panchina all’altezza. Soprattutto se si vuole vincere uno scudetto.

  •   
  •  
  •  
  •