Josè Mourinho: “Non torno all’Inter, grazie Moratti”

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

jose mourinhoNon che nessuno si fosse illuso ma sentire dallo stesso Josè Mourinho che non tornerà all’Inter, almeno per ora, non può che lasciare uno strascico di tristezza in tutti i cuori nerazzurri che hanno saputo amare e gioire con lo Special One e che almeno nella giornata di sabato avranno la possibilità di rivederlo in tribuna. Il coach portoghese arriverà in mattinata a Milano e pranzerà con la famiglia Moratti, che lo ha personalmente invitato.

“Starò un giorno a Milano di questo sono grato al mio presidente Massimo Moratti, che ringrazierò personalmente. Ho lasciato l’Inter nel 2010 e da allora ho lavorato duramente al Real Madrid come al Chelsea, per questo è sempre stato difficile trovare un momento per poter pranzare con la famiglia Moratti. Abbiamo concordato di vederci un paio di settimane fa. Dopo essere stati insieme a pranzo andremo a San Siro portando con noi lo spirito interista, con la speranza e la felicità di vedere vincere l’Inter. Per me sarà una grande emozione, San Siro, gli interisti. Ma una cosa la voglio chiarire, io non ci sarò la prossima stagione. L’Inter ha un progetto che è di Erick Thohir e di Roberto Mancini. Idee che appoggio in pieno e il mio desiderio è che il programma del presidente e del tecnico si concluda con un grande successo. Voglio vedere sorridere di nuovo gli interisti e spero che domani tutti possano sorridere di nuovo per la vittoria della squadra. Il mio prossimo club? Davvero non lo so, però di una cosa sono certo: amo il calcio e tornerò sui campi con la stessa passione e ambizione di sempre. In questo momento ho rispetto per ogni allenatore e per ogni club. Io non sono alla ricerca di un club, sono i club che mi cercano”. (parole riportate dal sito calciomercato.com).

jose mourinhoParole di elogio e di stima per Massimo Moratti, da parte di Josè Mourinho per il presidente che lo ha cercato e con cui ha costruito lo storico trionfo del triplete, ma anche per la nuova Inter di Thohir e Mancini, a cui augura grandi successi perché i tifosi interisti se lo meritano.

Leggi anche:  Inter, sveglia alle 4: i tifosi tedeschi davanti all'albergo con fuochi d'artificio

Non si sbilancia poi sul suo futuro, spiegando che le offerte non mancano, ma per rispetto con gli altri allenatori non vuole parlare di quello che sarà il suo prossimo club, deviando quindi i discorsi che lo porterebbero al Manchester Utd e a Icardi, giocatore che avrebbe messo in cima alla lista dei desideri riguardanti il suo prossimo incarico su quella che è la panchina di Van Gaal.

Manchester attende con ansia Josè Mourinho

Di certo i tifosi del Manchester Utd attendono con ansia Josè Mourinho, visti anche gli scadenti risultati dell’attuale tecnico olandese che non è riuscito minimamente a farsi amare dalla piazza che grida ormai a grande voce la sua testa.

Un vero peccato per un tecnico che ha stupito l’Europa e il mondo con il suo formidabile Ajax, squadra che ha saputo vincere nonostante le numerose vendite.

  •   
  •  
  •  
  •