Manchester City: Guardiola si porta Messi?

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

El argentino Lionel Messi, del Barcelona, celebra con el técnico Josep Guardiola tras la final de la Copa del Rey contra el Athletic de Bilbao en el estadio Vicente Calderon, en Madrid, España, el viernes 25 de mayo de 2012. El Barcelona ganó 3-0. (AP foto/Andrés Kudacki)

Pep Guardiola la prossima stagione sarà l’allenatore del Manchester City. Questa notizia era nota, mancava solo l’ufficializzazione, avvenuta nella giornata di ieri. Una notizia che apre degli scenari sconvolgenti, cosi come uno tsunami che si abbatte sulle coste di un paese e ne cambia totalmente il litorale, e non solo. Tra tabloid impazziti, siti e quote scommesse che schizzano, le voci si rincorrono, saltano fuori dalle ristrettezze dei media e vanno ad affollare la fantasia del tifoso. Le voci raccontano di come Pep Guardiola sia un uomo e allenatore di grande professionalità, l’unico forse in grado di convincere gente come Paul Pogba e soprattutto Lionel Messi che al Manchester City si può andare, si può vincere e trionfare. Il Daily Mail inglese scrive che il City potrebbe regalare al tecnico spagnolo il centrocampista francese della Juventus Paul Pogba e il difensore dell’Everton John Stones. Sarebbe proprio l’arrivo dell’allenatore ex Barcellona e Bayern Monaco la carta in più per riuscire a convincere i due giocatori a sposare il progetto dei Citizens. Ricordiamo che sia Pogba che Stones sono giocatori molto richiesti in Europa: Real Madrid, Barcellona e Chelsea su tutti.

Leggi anche:  Sarri ancora non rescinde con la Juventus: ecco perché

I tifosi del City hanno molto da sognare. Prima l’arrivo prestigioso di Guardiola che, secondo i bookmaker inglesi, potrebbe dare il là ad altri acquisti eccellenti: il primo indiziato è Thiago Alcantara, giocatore diventato un pupillo del tecnico, che già lo ha seguito dal Barcellona al Bayern Monaco. L’arrivo del centrocampista, secondo quanto riportato da Agipronews, è dato a 3,5. I quotisti, cosi come i tifosi, sognano in grande: dopo Thiago Alcantara spunta il nome di Thomas Müller, dato a 3,75. Nella lista della spesa di Guardiola, sempre secondo i bookmakers d’oltremanica, ci sarebbe addirittura il nome di Lionel Messi, quotato a 4,5. Un fantamercato forse troppo fanta e poco mercato, ma che, se si vanno a vedere i numeri delle ultime spese folli dei club inglesi, non stupisce più di tanto. La campagna acquisti 2015/2016 ha raggiunto la cifra record di 1.045 miliardi di sterline (pari a 1.376 miliardi di euro, per la precisione). E, come hanno rilevato gli analisti della Deloitte, a contribuire maggiormente all’astronomica cifra finale sono state proprio le squadre maggiormente inguaiate per la salvezza, che da sole hanno speso quasi la metà del totale del mercato di riparazione, con Newcastle e Norwich a distinguersi su tutte con una spesa di 50 milioni di sterline. In estate era stato invece proprio il Manchester City a tirare fuori più soldi di tutte per Kevin De Bruyne (55 milioni di sterline, pari a 72.5 milioni di euro) e Raheem Sterling (49 milioni di sterline, 64.5 milioni di euro).

Leggi anche:  Milan su Thauvin, Maldini: "Giocatore che va seguito, economicamente interessante"

Già ad inizio gennaio, secondo quanto riportato dal The Sun, Guardiola avrebbe chiesto rinforzi di peso come Lionel Messi, Paul Pogba, David Alaba e Gerard Piqué. Una lista della spesa che farebbe spaventare perfino gli sceicchi proprietari del club, ma di certo il progetto gli affascina e al centro di tutto ci starebbe proprio il tecnico catalano, il cui obiettivo è quello di dominare la scena in Europa e nel mondo. Ma c’è di più. Secondo il SunSport, lo scorso novembre il City avrebbe già presentato una proposta di ingaggio di oltre 800mila sterline a settimana (oltre 1 milione di euro) a Messi. Prove generali in vista dell’arrivo ufficiale di Pep Guardiola?

  •   
  •  
  •  
  •