Marotta: “Pogba resta alla Juventus”

Pubblicato il autore: giuseppe spampinato Segui

Giuseppe Marotta

Ai microfoni e alle telecamere della domenica sportiva l’attuale amministratore delegato della Juventus  Giuseppe Marotta risponde alle domande incalzanti dei giornalisti, cercando di fare chiarezza su quello che sarà il futuro più prossimo della squadra bianconera.
nella giornata in cui tutti gli sguardi sono stati rivolti al polverone mediatico scaturito dall’allontanamento del Capitano giallorosso Francesco Totti a opera di Luciano Spalletti, Marotta non può non spendere qualche parole sull’accaduto.

Il caso Totti: io sto con la società, ha detto Marotta, che si trova a dover affrontare una situazione sicuramente molto difficile sia dal punto di vista mediatico sia da quello della gestione interna dello spogliatoio.

Il rinnovo di Allegri: i presupposti per rinnovare ci sono tutti e non vedo perchè si dovrebbe arrivare a un risultato negativo. Allegri è un grande allenatore perciò è perfettamente normale che i grandi club d’Europa si interessino a lui. sarebbe strano il contrario. sono sicuro che tutto si risolverà con un rinnovo contrattuale.

Pogba: voi tutti sapete che la Juventus è una squadra che raramente si priva di campioni importanti. è chiaro che in questi casi contano anche le volontà dei calciatori. Vidal ha deciso di andare a giocare in Germania perché era certo che tutte le sue richieste economiche sarebbero state soddisfatte. quando la volontà di un giocatore è quella di andare via noi non possiamo fare molto per trattenerlo. non nascondiamo che ci siano state diverse offerte per Paul, ma alla fine credo che resterà con noi. almeno questa è attualmente la sua volontà.

Escludendo proprio Vidal l’ultimo giocatore davvero importante per la Juventus ad andare via di fronte a una grande offerta era stato Zinedine Zidane, che dai bianconeri era passato al Real Madrid.

Ilkay gundogan, centrocampista del Borussia accostato alla Juve: un ottimo giocatore, non c’è dubbio, ma creo che a questo punto sia più facile per noi tenere Pogba. inoltre c’è da dire che puntiamo molto sul Made in Italy, lo dimostra Rugani, che abbiamo tenuto e sta maturando e crescendo nella Juventus.
Berardi: è possibile che giochi con noi in quanto abbiamo un diritto di prelazione che ci assicura di essere in prima posizione nelle trattative con il Sassuolo per la sua cessione. anche questo dimostra che puntiamo molto sui giovani, li selezioniamo con cura e il gol che ieri ha fatto Berardi è una dimostrazione del fatto che non ci sbagliamo.

Alvaro Morata tornerà a Madrid?: purtroppo il Real Madrid ha un diritto di recompra sul giocatore. noi puntiamo molto su di lui e non sappiamo se il club spagnolo eserciterà tale diritto.

Con Antonio Conte c’è mai stata una vera rottura?: gli allenatori vanno e vengono, questo è il calcio, con Conte credo fosse finito il ciclo ma non ci siamo mai lasciati in malo modo, c’era da parte sua una volontà di cambiare e credo fosse giusto. i suoi risultati con la nazionale sono comunque motivo di grande orgoglio per noi. ora abbiamo Allegri e siamo più che contenti del suo operato, con lui il ciclo è appena cominciato e sono sicuro che ci porterà a grandi risultati.

 

  •   
  •  
  •  
  •