Mercato Cina Zaccheroni: 100 mln per Arda Turan e assalto a Luiz Adriano

Pubblicato il autore: Edoardo Evangelista Segui

Mercato Cina Zaccheroni
Mercato Cina Zaccheroni: continua la rivoluzione del calcio dettata dai cinesi.

La Cina rappresenta senza dubbio la nuova frontiera del calcio. Lo è senza dubbio dal punto di vista economico, a fronte delle spese pazze cui stiamo assistendo in questa sessione di mercato invernale. Rischia seriamente di diventarlo anche sotto il profilo sportivo, per effetto del sensibile rafforzamento tecnico originato dall’arrivo di tanti giocatori di qualità, in grado di elevare in misura decisiva il valore complessivo delle singole squadre e, di conseguenza, del campionato e del calcio cinese tout court. Gli orizzonti dello sport più seguito al mondo si stanno orientando ormai definitivamente verso l’oriente, sulla falsariga di quanto già avvenuto in ambito finanziario ed industriale. In prospettiva, questa rapida inversione di tendenza appare oggi irreversibile.
L’ultima notizia, piovuta in Europa nella giornata di ieri, ha davvero dell’incredibile: il Beijing Guoan, club della capitale cinese allenato da una vecchia conoscenza del nostro calcio come Alberto Zaccheroni, starebbe tentando un grande giocatore come Arda Turan con un’offerta di 100 mln di euro d’ingaggio per cinque anni di contratto.

Mercato Cina Zaccheroni, pronti altri colpi shock dopo i 50 mln per Alex Texeira e i 42 per Jackson Martinez. Ma l’enorme giro di denaro non si muove solo verso l’Europa…

Cifre da capogiro, dunque, se possibile ancor più spaventose rispetto agli acquisti di grido già perfezionati nelle ultime settimane dai principali club della Ping An Chinese Super League. Tra questi spiccano senza dubbio i trasferimenti di Alex Texeira allo Jiangsu Suning per una cifra vicina ai 50 mln, di Jackson Martinez al Guangzhou Evergrande che fu di Lippi e Cannavaro per 42 mln e di Ramires per 28 mln sempre al Jiangsu. La cosa che più sorprende, è la capacità di portar via giocatori di livello a top club europei del calibro di Shaktar Donetsk, Atletico Madrid e Chelsea, società che peraltro non sono di certo famose per avere chissà quale bisogno di iniezioni di denaro fresco nelle proprie casse. Potere dei soldi, determinato dalla proposizione di offerte irrinunciabili per entrambe le controparti: club e giocatore. La circolazione di liquidità non ha però coinvolto esclusivamente la direttrice Cina-Europa, ravvisandosi più di un acquisto particolarmente salato anche all’interno dei confini dello Stato asiatico. Due esempi su tutti: i 18,5 mln con cui lo Shanghai SIPG ha strappato al Guangzhou campione in carica il brasiliano Elkeson, in passato nel mirino del Bologna e già due volte capocannoniere in Cina; i quasi 10 mln che un ricchissimo club di League One (l’equivalente della nostra serie B), il Tianjin Quanjian, ha inteso spendere per assicurarsi le prestazioni dell’idolo di casa, il portiere Zhang, nativo di Tianjin e non propriamente conosciuto per essere un fenomeno, come dimostrano le sue due uniche presenze in Nazionale di qualche tempo fa. Questi esempi rendono l’idea della rivoluzione del calcio targata Cina ancora più nitidamente dei 50 mln per Texeira o dei 42 per Martinez.

Leggi anche:  Milan Celtic probabili formazioni: Rebic in attacco, Hauge riproposto a sinistra

Mercato Cina Zaccheroni: assalto a Turan con 20 mln all’anno, corteggiato Luiz Adriano con il Diavolo che chiede almeno 13 mln.

Una rivoluzione che, una volta scattata prepotentemente, sembra non avere più fine. Il mercato chiude il 26 febbraio e c’è tutto il tempo per limare i dettagli di un trasferimento, quello di Arda Turan, che avrebbe davvero dell’incredibile. Non solo per l’indiscutibile valore del giocatore, e neanche per l’impronunciabile cifra di 100 mln in 5 anni (20 a stagione, neanche Messi guadagna così tanto) alla base dell’offerta, quanto piuttosto per il fatto che l’eventuale esito positivo della trattativa sanzionerebbe la capacità dei club cinesi di strappare un giocatore al primo club al mondo, il Barcellona, che peraltro può schierare Turan solo da un mese a causa del blocco al mercato che lo aveva colpito. Una prova di forza a tutti gli effetti, dunque, con il giocatore turco che starebbe vacillando di fronte alla possibilità di veder più che quadruplicato un ingaggio già altissimo e tra i più competitivi al mondo.
Anche il Milan spera di essere coinvolto in questi pazzi giri di mercato, dopo aver visto sfumare improvvisamente, proprio sul più bello, il passaggio di Luiz Adriano allo Jiangsu Suning. La plusvalenza cui anelava Galliani, che lo ha preso a 8 mln e lo aveva praticamente venduto al doppio, è ancora possibile grazie al nuovo interesse fatto registrare sul giocatore dal Beijing Guoan, club della capitale cinese che vede sedere in panchina uno che il calcio asiatico lo conosce bene, ovvero Alberto Zaccheroni. Già campione d’Asia con la nazionale giapponese, la reputazione del tecnico romagnolo è in ascesa nel far east. La sua conoscenza del campionato nostrano ed i rapporti di lunga data intessuti nel corso di una carriera ormai più che ventennale, hanno suggerito a Zac di guardare non solo a Turan ma anche all’attaccante brasiliano, ormai ai margini del progetto Milan ed in attesa di una seconda chance dalla Cina. Sperando che stavolta il banco non si tiri indietro dal tavolo di gioco

  •   
  •  
  •  
  •