Psg: dietrofront sul mercato, Cavani resta e Ibra via?

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
ibraC’è ancora una stagione da dover scrivere ma in casa del Psg si pensa già al futuro. Le mosse di mercato della società francese non possono prescindere dal futuro dei due attaccanti della formazione di Laurent Blanc, Ibrahimovic e Cavani. Se qualche giorno fa era il giocatore uruguaiano l’indiziato principale a fare le valige ed a cercare una nuova sistemazione per la prossima stagione ( con la Juventus molto interessata alla vicenda….) oggi lo scenario sembra essersi completamente rovesciato. La prestazione di Cavani in Champions League contro il Chelsea ha dato ancora una volta dimostrazione di quanto decisivo possa essere l’attaccante ex Napoli anche in una squadra dove la scena è completamente rubata dal grande Ibrahimovic. Cavani segna anche se gioca non con continuità. Cavani, rispetto ad Ibrahimovic, gode di una carta di identità meno “penalizzante” con diverse stagioni in più da poter disputare da protagonista rispetto a quelle rimaste allo svedese. Ed è proprio in questo contesto che la società francese sembra essere intenzionata a modificare gli equilibri fino ad oggi tutti e sempre a favore di Ibrahimovic. E così l’oggetto dei desideri della Juventus potrebbe rimanere a Parigi anche la prossima stagione. Le ultime voci d’Oltralpe sembrerebbero, invece, spingere lo svedese a lasciare a fine stagione il Psg per tentare una nuova avventura in un campionato di grande fascino quale è quello inglese. Insieme ad un altro grande personaggio del calcio mondiale. Josè Mourinho. Lui ed Ibrahimovic, infatti, potrebbero essere i due “regali” che la dirigenza dello United intende fare ai propri tifosi, delusi per una stagione attualmente sotto tono. D’altra parte lo stesso Ibra qualche giorno fa non ha dato alcuna certezza in merito al proprio futuro dichiarando di voler concludere questi tre mesi a Parigi per poi valutare il da farsi. Al momento nel futuro dell’attaccante svedese non vi sarebbe l’opzione Italia, Milan in particolare. Per la sua probabile ultima esperienza ad alto livello Ibra sembra desideroso di volersi confrontare con il calcio inglese agli ordini del carismatico Mourinho.
  •   
  •  
  •  
  •