Calcio, Donadoni: ora tutti lo vogliono

Pubblicato il autore: Simone Satragno Segui
Roberto-Donadoni-2012_2763774
Roberto Donadoni
è uno dei tecnici con più mercato in vista della prossima stagione. Il suo arrivo a sorpresa al Bologna (al posto di Delio Rossi, che aveva un trend da retrocessione), e la grande cavalcata che ha portato gli emiliani lontano dalla zona retrocessione, hanno infiammato l’interesse per il tecnico che aveva anche tenuto in alto anche il nome del Parma nel momento più difficile della sua storia. Dopo avergli attribuito critiche esagerate agli Europei del 2008, è tornata a pensare a lui anche la Federazione Italiana. Per il dopo-Conte ora si sta rivalutando il suo passato in azzurro, poichè forse era stato dimenticato troppo in fretta. Non va dimenticato che l’Italia uscì ai quarti di finale (tra l’altro nella sfortunata lotteria dei rigori) contro la Spagna, che sarebbe diventata prima campione d’europa in quella stessa competizione, ed in seguito campione del mondo solo due anni dopo.Dal ritiro della Nazionale arrivano già attestati di stima per Donadoni. A rivolgerglieli ci ha pensato Emanuele Giaccherini, che proprio grazie a lui si è rilanciato alla grande in chiave europei: “Donadoni? Sarà lui a decidere, di sicuro potrebbe essere un allenatore che potrebbe far comodo alla Nazionale”. Sembra quasi una investitura. Chissà che non venga accolta.

A lui pensa anche il Milan di Berlusconi, alla continua e disperata ricerca di un sostituto di Sinisa Mihajlovic, che appare sempre più un ex. Il sogno di Donadoni è proprio quello di tornare prima o poi al Milan da tecnico affermato, e questa potrebbe essere l’occasione giusta finalmente. Il tecnico bergamasco è stato accostato sempre negli ultimi anni alla panchina rossonera, ma si è sempre visto superare in ordine da Allgri, Seedorf, Inzaghi e infine proprio da Sinisa Mihajlovic. Questa volta potrebbe essere la volta buona.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Empoli Bologna: diretta tv e streaming DAZN o Sky?
Il problema però si chiama Bologna, che al momento non ha alcuna intenzione di lasciarlo partire, tanto che lo stesso presidente Saputo ha fatto sapere che farà di tutto per trattenerlo, con lo stesso Donadoni che da poco ha fatto sapere di essere onorato della possibilità di rimanere alla guida dei felsinei. Al momento il suo futuro sembra essere dunque legato agli emiliani, a meno che non arrivi una chiamata ufficiale da parte di Berlusconi, unico vero presidente che potrebbe far vacillare l’ex ala milanista.
  •   
  •  
  •  
  •