Calciomercato Milan, le ultime: per Vazquez c’è una concorrente molto pericolosa

Pubblicato il autore: Sabato Simone Del Pozzo Segui

risultato atalanta palermo
Vazquez
è uno dei principali obiettivi del Milan nella prossima stagione. Nessuno si è mai nascosto più di tanto. Sia il Palermo, sia il Milan, hanno parlato del possibile trasferimento dell’italo argentino in rossonero il prossimo anno. Il presidente dei rosanero Zamparini, in maniera anche un tantino astuta, mette fretta a Galliani e al Milan. Lo fa dichiarando che Vazquez sarà ceduto al miglior offerente, sia esso un club italiano, sia esso un club straniero.
Sirene della Premier, infatti, per “el mudo” che sarà sicuramente lontano da Palermo il prossimo anno.
Zamparini, ieri presente negli uffici della Lega Serie A per l’assemblea, ha dichiarato che: “Questo calcio mi ha stancato tantissimo, ho ancora due mesi di vita in questo calcio, di sicuro non farò più il presidente”, sottolineando e ribadendo la volontà di lasciare il calcio e il Palermo, poi continua: “ci sarà un presidente di transizione nel caso in cui nessuno si farà avanti. A chi lascio? Quello che trovo. Sarei felice se lo prendessero i palermitani, anche a un prezzo molto, molto basso”.

Inoltre precisa ciò che si è accennato in precedenza, cioè che Franco Vazquez è nelle liste di almeno un paio di squadre di Premier League: “Ci sono due o tre squadre che lo chiedono, la prima che si fa sotto in maniera decisa, se il giocatore è d’accordo, se lo prende. Due società inglesi ci hanno chiesto un incontro dopo Pasqua. Anche Galliani ha fatto una richiesta, sarei felice se Vazquez andasse al Milan, per il rapporto che ho con Galliani e Berlusconi. Ci sono due o tre giocatori in uscita, Vazquez, Lazaar e qualcun altro“.
Insomma, Zamparini andrà via e smantellerà il Palermo. Cercherà, quindi, prima di lasciare il calcio, di far fruttare per un’ultima volta i suoi investimenti vendendo tutti i pezzi pregiati di cui dispone. Franco Vazquez su tutti.
La situazione a Palermo è drammatica. I risultati non arrivano nonostante i continui cambi alla guida tecnica. L’orizzonte è sempre più cupo. Con una Serie A da difendere con le unghie e con i denti, dichiarazioni del genere non fanno altro che male a un ambiente già ferito e umiliato ripetutamente quest’anno.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Comunicato del Napoli: "Nessuna lite tra Gattuso e calciatori"