Carnevali: “Di Francesco deciderà. La Juventus non ha richiesto Berardi”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone Segui

sassuolo

Siamo nel finale di stagione, ma in casa Sassuolo si guarda già all’estate con tanti spunti di mercato all’orizzonte. A preoccupare i tifosi ci sono le lusinghe dei vari club per i gioielli in campo ed anche un occhio alla panchina rivolto a Mister Di Francesco. Proprio di questo ne ha parlato il direttore sportivo dei neroverdi Carnevali a Sky Sport. Ecco le sue parole: “Speriamo che non sia un’estate complicata, l’obiettivo è cercare di mantenere i giocatori più importanti, ponendoci un obiettivo di lavoro: non abbiamo in mente di fare rivoluzioni. Di Francesco? Con il nostro mister ne stiamo parlando e ci incontreremo cercando di capire qual è il progetto per l’anno prossimo, al di là del contratto che abbiamo con lui la volontà è quella di proseguire cercando di fare qualcosa di buono. La nostra proprietà vuole ottenere risultati sempre migliori, Di Francesco è una pedina fondamentale in questa società. Dovesse chiamarlo il Milan? Credo che di fronte a certe lusinghe non sia facile per nessuno, ma al di là di queste richieste anche noi abbiamo progetti ambiziosi, e credo sia giusto anche da parte del mister e degli addetti ai lavori riflettere: non è detto che si debba cedere alle lusinghe. Ciò che ci dirà il nostro mister vale più di ogni altra cosa, cercheremo di fare il nostro meglio: se rimarrà saremo i più felici in assoluto, altrimenti andremo avanti con le nostre idee”. Mentre sulla situazione che riguarda Berardi: “Rimpianti? Non dobbiamo averne, l’importante è avere giocatori che escano stremati dal campo perchè consci di aver dato tutto. Berardi alla Juventus? E’ un giocatore di proprietà totalmente del Sassuolo, con la Juve non abbiamo nulla da condividere se non l’interesse della società: con loro abbiamo un ottimo rapporto, e se sono interessati ce lo verranno a richiedere, cosa non fatta al momento. Abbiamo richieste anche da altri club, ma valuteremo anche con il ragazzo il da farsi, non è detto che non si riparta anche da lui la prossima stagione. Di osservatori di vari club ne abbiamo ogni domenica, e non solo per Berardi: è positivo per noi sapere che c’è questo interesse, ma l’obiettivo è costruire una squadra con un futuro importante”.

  •   
  •  
  •  
  •