Conte e la Juve, ancora il mercato di mezzo. Zaza e Cuadrado nel mirino

Pubblicato il autore: Mario Massimo Perri Segui
Simone Zaza con l'attuale ct azzurro, Antonio Conte

Simone Zaza con l’attuale ct azzurro, Antonio Conte

Con l’arrivo sulla panchina del Chelsea, la querelle di mercato tra Conte e la Juve è destinata a protrarsi per molto tempo. Stando a quanto scrive Tuttosport, il ct azzurro, in vista della sua (ormai certa) esperienza al Chelsea nella prossima stagione, starebbe pensando a diversi giocatori della Juve per rinforzare i blues. Due nomi su tutti: Juan Cuadrado e Simone Zaza. Il colombiano, in prestito secco proprio dalla squadra londinese, ha più volte rimarcato il suo desiderio di continuare a giocare per i bianconeri. I dirigenti delle due squadre si incontreranno a fine stagione per discutere di un eventuale diritto di riscatto. Tuttavia, Cuadrado è un vecchio pallino di Conte, il quale si dimise dalla Juve proprio per il mancato arrivo dell’esterno offensivo.  L’attaccante italiano, invece, non ha mai fatto mistero di voler giocare con più continuità e di gradire la Premier League e, anche lui, risulta essere molto stimato dall’attuale ct della Nazionale.

PUPILLO DI CONTE – L’arrivo di Conte a Stamford Bridge, dunque, potrebbe cambiare le carte in tavola delle due squadre. Cuadrado, considerato fino a poco tempo fa ai margini del Chelsea, è stato rivalutato dalla dirigenza londinese, dopo che Conte ha posto come condizione di averlo in rosa per la prossima stagione. Un eventuale diritto di riscatto attorno ai 20 milioni di euro, rifiutato in estate da Marotta e Paratici, avrebbe – certamente – dato alla Juve un maggior potere sul giocatore. Così facendo, adesso, la decisione riguardo al futuro del giocatore è rimessa tutta nelle mani del Chelsea. Uno dei pochissimi errori commessi dalla dirigenza Juve negli ultimi anni in sede di mercato.

CAPITOLO ZAZA – A gennaio Simone Zaza era stato cercato da diverse squadre di Premier (Stoke City, West Ham, Watford e Crystal Palace), ma l’attaccante aveva rifiutato perchè convinto di potersi giocare le sue chance, con l’Europeo alle porte, in maglia bianconera. A luglio, con l’avvento del tecnico leccese a Stamford Bridge, la decisione di Zaza potrebbe andare verso un’altra direzione. Il suo rapporto con Conte, infatti, è davvero ottimo. Il giocatore deve il suo approdo in Nazionale proprio all’attuale ct azzurro. Inoltre, il Chelsea rappresenterebbe una meta ben più gradita al giocatore rispetto a squadre con minori ambizioni. Per strapparlo alla Juventus, Abramovich dovrebbe sborsare non meno di 20 milioni di euro.

  •   
  •  
  •  
  •