I Los Angeles Galaxy “tentano” De Rossi: per lui pronto un contratto da 7 milioni di euro

Pubblicato il autore: andrea celesti Segui

de rossiDopo il caso Totti, un’altra questione tiene banco in casa giallorossa: l’America ha chiamato  Daniele De Rossi. Il centrocampista è stato contattato di recente dai Los Angeles Galaxy, pronti ad offrirgli un contratto da 7 milioni di euro per un numero imprecisato di anni, cifra che farebbe tentennare chiunque. Più di quanto guadagna attualmente, molto di più di quanto gli offrirà la Roma nei prossimi mesi, visto che il giocatore è vicino ai 33 anni. L’ex squadra di Beckham però non è l’unica che si è fatta avanti: all’inizio della scorsa stagione ci avevano provato i  New York City, ma il poco tempo a disposizione fece saltare la trattativa. Se questo affare andasse a buon fine, De Rossi si ritroverebbe in un campionato nuovo, dove sicuramente potrebbe insegnare tanto. Inoltre l’approdo in un torneo meno competitivo, gli permetterebbe maggior respiro visto gli ultimi problemi fisici. “Capitan futuro” si andrebbe ad aggiungere ai vari Pirlo, Villa, Lampard, Gerrard, giunti oltreoceano per dare slancio a un campionato che fino a qualche anno fa era povero di campioni. “Il bene che uno come lui farebbe al nostro calcio, sarebbe incalcolabile“, le parole del suo ex compagno di squadra Bradley. Gli Stati Uniti lo tentano, ma anche l’Argentina, visto che negli ultimi tempi anche il Boca Juniors si è fatto avanti. Non è la prima volta che il centrocampista della Nazionale riceve un’offerta allettante da una squadra straniera. Una “telenovela” quasi infinita, che si presenta ormai quasi ogni estate. Nel 2013 ci aveva provato il Manchester United, in passato anche il Chelsea.

Leggi anche:  Sarri ancora non rescinde con la Juventus: ecco perché

Dopo un periodo di silenzio però, De Rossi è sempre riuscito a ricucire i rapporti con il tifo romanista. Ma questa volta la situazione sembra diversa, qualcosa sembra essere davvero cambiato. E non solo nella testa del giocatore, ma anche in quella dei dirigenti romanisti. Il contratto del calciatore è in scadenza nel 2017 e non è da sottovalutare il fatto che con la sua cessione, la Roma guadagnerebbe 7 milioni di euro e risparmierebbe i 6,5 di ingaggio. Una bella boccata di ossigeno per le casse giallorosse, che in questa stagione sono in passivo di 40 milioni di euro.  Le “sirene” sono tante, i soldi anche. E’ importante sottolineare che “Capitan futuro” non è mai stato come Totti: mentre il capitano giallorosso ha sempre dimostrato un grande attaccamento alla maglia della Roma rifiutando tante proposte allettanti, quella del Real Madrid in primis, De Rossi non ha mai promesso di rimanere nella capitale a vita( anche se quella attuale resta la sua quindicesima stagione romanista) e si è ritrovato tante volte vicino a cambiare maglia, salvo poi tornare sui suoi passi. La cosa certa è che dopo la fine degli Europei e del suo ciclo in Nazionale(negli ultimi tempi Conte sembra voler puntare su forze fresche come Verratti e Marchisio),  il centrocampista dovrà decidere se approdare in America, oppure rimanere nella capitale per conquistare quella fascia da capitano tanto inseguita. Stando alle dichiarazioni della scorsa estate, la volontà di De Rossi sarebbe quella di rispettare il contratto con la Roma e rimanere in giallorosso per cercare di conquistare un trofeo. Prevarrà il denaro o l’attaccamento verso la sua maglia? Lo scopriremo nella prossima puntata…

  •   
  •  
  •  
  •