Il Liverpool su Balotelli: ”Non lo vogliamo, Milan tienilo tu!”

Pubblicato il autore: Davide Serioli Segui
Mario Balotelli attaccante del Milan

Mario Balotelli attaccante del Milan

Milan puoi gioire, Mario Balotelli con tutta probabilità resterà con te ancora un altro anno, contenti?
Se qualche anno fa questa domanda fosse stata fatta ad alcuni tifosi rossoneri la risposta sarebbe stata senza alcun dubbio positiva.
Ma ad oggi le opinioni nei confronti di SuperMario (se ancora oggi si può permettere di essere considerato super) sono considerevolmente cambiate.
L’attaccante rossonero sembra aver smarrito la retta via come citava Dante nella Divina Commedia, diventando un giocatore scialbo, molle, senza voglia di fare e di dimostrare.
Si di dimostrare, perché Balotelli le capacità e le qualità le possiede tutte.
Come può aver smarrito totalmente quella capacità di far gol, di fare giocate strabilianti tanto da essere considerato uno dei nuovi astri nascenti del calcio?
La risposta è veramente inspiegabile, e dire che di treni carichi di opportunità e sogni di gloria per lui ne sono passati molti, ma mai realmente sfruttati.
Nemmeno il Milan e i suoi tifosi che tanto si erano innamorati di quel ragazzo cosi strano ma fantastico sembrano ormai volerlo più.
Mario Balotelli, la storia di un nuovo astro nascente mai veramente nato.
Strano ma vero i presupposti però c’erano tutti, grandi qualità, capacita tecniche innate ma una mente cocciuta tanto da fargli compiere qualche sciocchezza di troppo ricordando quello che era un tempo Cassano con le sue cassanate.
Questo è sempre stato il suo più grande punto debole che ne aveva caratterizzato la cessione dal Milan al Liverpool.
Qui i reds gli offrivano un ingaggio sontuoso e tutte le caratteristiche necessarie per tornare a segnare con continuità e tornare ad essere un grande giocatore.
Un solo gol in campionato ed uno in Europa League, un bottino piuttosto magro per un nuovo astro nascente che ormai a 24 anni non è più tanto nuovo.
Ma l’età è dalla sua e a 25 anni torna al Milan per dimostrare, ancora una volta, di poter stare tra i grandi del calcio.
A Milano torna in prestito dal Liverpool che al termine della stagione vedrà con tutta probabilità il giocatore con i Reds.
La stagione di Balotelli è di nuovo un flop, come dal resto ciò che ne era stato di lui negli ultimi anni.
Di nuovo un solo gol in una stagione travagliata però dagli infortuni.
Durante quest’ultimo anno per Mario Balotelli è stato anche difficile il rapporto con i tifosi che spesso lo hanno criticato.
Come non farlo? Ogni volta che toccava il terreno di San Siro sembrava una mummia, immobile nel cuore dell’attacco rossonero.
Sempre arrabbiato, con un pessimo umore è stata la vita di Balotelli in campo.
Il prestito scadrà però al termine della stagione e il destino del giocatore italiano sarà completamente nelle mani della squadra inglese.
Secondo delle indiscrezioni provenienti dal Daily Express i Reds sarebbero preoccupati dal ritorno di Balotelli e l’attuale tecnico Klopp vorrebbe che Mario restasse in Italia anche l’anno prossimo.
A questo si riconduce la risposta alla domanda iniziale.
Siamo sicuri che per il Milan sia un bene che Mario Balotelli resti ancora un altro anno? Un giocatore svogliato, senza motivazioni e con il pubblico arrabbiato con lui sembra essere un ipotesi poco credibile.
Poco ci vorrebbe per far innamorare nuovamente i tifosi rossoneri di lui, poiché un profondo affetto ne tiene legate le due parti e ormai chiunque ne è a conoscenza.
Nella speranza di vedere SuperMario tornare veramente il super di una volta, il nome caldo per l’attacco rossonero è quello di Leonardo Pavoletti che attende solamente una chiamata da parte dei rossoneri.

  •   
  •  
  •  
  •