Mercato Juve: incontro con Raiola per un trequartista e un attaccante

Pubblicato il autore: Eugenio Usai Segui

mino-raiola

Mancano tre mesi al calciomercato, ma già sono in corso diversi affari, i ritocchi di contratto, e le varie strategie per concludere trattative vantaggiose, senza dimenticare gli scossoni causati dal valzer di panchine dei più rinomati e pagati allenatori d’europa. Quindi è chiaro che l’ingresso di uno uomo mercato come Mino Raiola, a Vinovo, richiami così tanto l’attenzione in ottica mercato. Il procuratore ha schivato le domande dei giornalisti dicendo che era in visita solo per sbrigare alcune faccende e la società bianconera ha risposto semplicemente che doveva solo portare dei documenti di Pogba, ma è veramente difficile da credere, anche perché la visita si è protratta a lungo (è uscito verso le 19) e ha dialogato molto con il mister Allegri e il Ds Paratici; chissà di che avranno parlato?  Uno degli argomenti potrebbe essere per l’appunto Pogba. Il francese non era al centro sportivo, essendo impegnato con la nazionale francese, dando quindi motivo di parlare più liberamente del suo futuro, il quale potrebbe anche non essere juventino; il fuoriclasse francese è nel mirino delle big d’europa e una probabile folle offerta lo farebbe accasare in una di esse, solo il seguito potrà dire se sarà nella Liga o in Premier League, di certo si sa che il prezzo della compravendita sarà a tre cifre.
Se il mercato Juve prevederà un’uscita importante, è sicuro che ci saranno entrate importanti. Raiola è anche il procuratore di Mkhitharian, forte ala armena del Borussia Dortmund e sogno di mercato della Juve, e probabile oggetto di discussione tra Raiola e Paratici. Il procuratore sarebbe pronto ad offrire l’armeno alla Juventus, con il benestare del giocatore a trasferirsi a Torino, ma il Borussia Dortmund non è d’accordo e lo ritiene fuori mercato. Alla Juve serve anche un innesto in attacco, Raiola offre il giovane ma affermato Lukaku, che sta disputando un’ottima stagione con l’Everton ed è a quota 18 gol in Premier League, e afferma che è ormai è pronto per giocare in un grande club come la Juventus; un affare che il club bianconero non dovrebbe ignorare, visto il valore del belga. Ma oltre a comprare pezzi pregiati già conosciuti, la Juventus guarda anche i talenti in prospettiva di casa sua, e uno di quelli trattati da Raiola è il giovanissimo Moises Kean Bioty. Avendo compiuto i sedici anni, la giovane stella del vivaio piace molto all’Arsenal, ma Raiola è pronto a legarlo alla Juve con un triennale che dovrebbe bastare a trattenerlo. In più si tratta anche un altro importante giovane della Juve, Alessandro Tripaldelli, terzino dell’under 19 azzurra, che anche esso sta attirando numerosi club europei. In sostanza, bollono parecchie cose in pentola a casa Juve, e il fatto che Raiola si scomodi fino ad arrivare a Vinovo vuol dire che sta attuando mosse che possono affermare la Juventus come squadra protagonista del prossimo calciomercato. Gli affari Kovacic e Nani che sta trattando il procuratore non sono certamente suggestivi quanto quelli che sta svolgendo a Vinovo, e qualcosa ci dice che l’improvvisata di Raiola a Vinovo sarà l’effetto della futura notizia boom di mercato che riguarderà la Juventus.

  •   
  •  
  •  
  •