Milan, ecco i possibili sostituti di Mihajlovic

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

Mihajlovic-1-770x470

IL TECNICO SERBO SEMPRE PIU’ IN BILICO. ECCO CHI NE POTREBBE PRENDERE IL POSTO

Dopo il pareggio contro la Lazio,  il Milan e Mihajlovic sono sempre più lontani e le parole di Berlusconi dopo lo scialbo pareggio contro la Lazio suonano come una condanna definitiva all’operato del tecnico serbo. La domanda che tutti ci poniamo a questo punto è: se va via Mihajlovic, chi arriva al Milan?

IPOTESI DI FRANCESCO: uno dei nomi che circola in queste ore è quello di Eusebio Di Francesco, attuale tecnico del Sassuolo, diretta concorrente del Milan alla corsa al sesto posto. L’ex giocatore di Roma e Piacenza godrebbe della stima di tutto l’ambiente rossonero e al momento, considerando anche le esigue risorse economiche a disposizione del Milan, sarebbe il migliore allenatore in circolazione di quelli acquistabili. Di Francesco nei tre anni a Sassuolo ha dimostrato di essere un allenatore preparato che fa giocare bene la sua squadra. Sulla carta sarebbe l’allenatore ideale, anche se va detto che non essendo in possesso della “bacchetta magica” deve avere necessariamente l’aiuto della società, che deve acquistare importanti giocatori, altrimenti il buon Eusebio rischierebbe di fare la fine di Mihajlovic.

IPOTESI INTERNA: CHRISTIAN BROCCHI: un altro nome è quello di Christian Brocchi, attuale allenatore della Primavera del Milan e in passato giocatore della stessa squadra meneghina, con cui ha vinto 1 scudetto e 2 Champions League. A voler fare i cattivi, verrebbe da dire che questa è la soluzione che più piacerebbe alla dirigenza del Milan, dato che si punterebbe su un allenatore di fiducia, da prendere a costo 0 e che sicuramente non chiederebbe sforzi economici alla società. Di fatto si potrebbe riproporre un Inzaghi 2.0, si spera però con risultati totalmente diversi.

ROBERTO DONADONI: potrebbe avere una chance anche Roberto Donandoni, colonna portante del Milan degli invincibili, che dopo tanta ottima gavetta potrebbe davvero avere la grande occasione. Lui sarebbe il nome che metterebbe d’accordo società e tifosi, con quest’ultimi fieri di rivedere Donadoni nel Milan. Tuttavia, è un’operazione difficile, anche perché sull’attuale tecnico del Bologna ci sono gli occhi della nazionale italiana e siamo certi che Donandoni, qualora dovesse ricevere una proposta dalla FIGC, difficilmente si tirerà indietro, soprattutto per riscattare la poco felice esperienza del biennio 2006-2008.

Se restiamo in Italia, i nomi più interessanti ci sembrano questi. Uscendo dai confini nazionali, a dire il vero le opportunità non sono tantissime. Tuttavia, un nome lo vogliamo fare noi: Frank De Boer, attuale allenatore dell’Ajax e in passato giocatore del Barcellona, oltre che capitano della stessa squadra di Amsterdam. Il trainer olandese, già adocchiato dall’Inter, alla guida dei “Lancieri” in questi anni ha fatto un miracolo, riuscendo a riportare l’Ajax al successo in campionato dopo anni di astinenza. Sarebbe un allenatore giovane, preparato e che a lavorare con i giovani e che gode di quell’esperienza internazionale tanto cara a Silvio Berlusconi. Inoltre, il Milan con lui potrebbe davvero pensare di costruire un ciclo vincente.

A questo punto, non resta che aspettare e vedere come finirà. Una cosa però è certa: diventare allenatore del Milan in questo momento è un terno al lotto. Speriamo che la società al prossimo allenatore dia più tempo e che soprattutto non sia “esigente” come in passato.

  •   
  •  
  •  
  •