Sirene bavaresi per Carlos Bacca, a giugno saluta il Milan?

Pubblicato il autore: Gianluca Cedolin Segui

Bacca
14 gol in campionato, 2 in Coppa Italia e un killer instinct in area di rigore che non si vedeva dai tempi di Pippo Inzaghi. Con questi numeri, e con la gran grinta messa in campo ogni domenica, Carlos Bacca ha conquistato tutti a Milanello: tifosi, allenatore, compagni. Le prestazioni del bomber colombiano tuttavia non sono rimaste inosservate in giro per l’Europa, dove Bacca inizia ad avere diversi ammiratori.
Oggi si registra il forte interesse del Bayern Monaco, squadra alla quale risulta difficile dire di no per qualsiasi calciatore. I bavaresi, qualora soprattutto Lewandowski dovesse partire, sono pronti a offrire 30 milioni al Milan per El Peluca, cifra simile a quella sborsata dai rossoneri in estate per prelevare il classe 1986 dal Siviglia. Con il gran gioco offensivo del Bayern Monaco Bacca sarebbe sicuramente in grado di segnare tanti gol, e potrebbe evitare di dover essere lui a costruire l’azione, cosa che deve fare al Milan e che non gli riesce molto bene: attaccante letale nei sedici metri, lontano dalla porta fatica ad esprimersi al meglio.

Leggi anche:  Dove vedere Milan Celtic, live streaming e diretta tv Europa League

Cosa faranno i rossoneri in estate? Proveranno a tenere la coppia Bacca-Luiz Adriano che anche ieri abbiamo visto essere ben assortita? Dipende da una serie di fattori, a cominciare dal futuro di Mihajlovic passando per Mr Bee fino ad arrivare alla voglia di Berlusconi e Galliani di riportare o no in alto il Milan. Con Balotelli pronto a tornare al Liverpool, Menez e Luiz Adriano possibili partenti, ai rossoneri come attaccanti rimarrebbero Bacca e Niang, il tandem offensivo con il quale il Diavolo aveva trovato diverse buone prestazioni. Qualora Bacca partisse, l’attacco rossonero sarebbe quasi da rifare ex novo: un’altra, l’ennesima rivoluzione in casa Milan.

A gettare acqua sul fuoco ci ha pensato comunque il procuratore Sergio Barila, che ai microfoni di Tuttomercatoweb ha raccontato di un Bacca “ancora carico e motivato come il primo giorno” e pienamente concentrato sul finale di stagione con i rossoneri, ai quali mancano ancora otto giornate di campionato (in cui almeno devono blindare il sesto posto) e soprattutto la finale di Coppa Italia contro la Juventus a Roma, occasione per il club di Via Aldo Rossi per tornare ad alzare un trofeo a quasi cinque anni di distanza dall’ultimo. Potrebbe essere la prima e l’ultima Coppa che Carlos Bacca solleva con la maglia del Milan? I tifosi rossoneri si augurano di no, ma le sirene bavaresi hanno iniziato a suonare…

  •   
  •  
  •  
  •