Kovacic al Milan? Galliani chiede il prestito!

Pubblicato il autore: Paolo Bellosta Segui

Kovacic
Kovacic, centrocampista croato ex Inter, pare vicino al ritorno a Milano, questa volta sponda rossonera. L’amministratore delegato Adriano Galliani ha un debole per il jolly croato, per questo pare interessato a chiedere il prestito a Florentino Perez: gli ottimi rapporti tra i due potrebbero favorire l’affare.Kovacic è un vecchio pallino di Galliani che già aveva provato ad acquistarlo quando ancora giocava nella Dinamo Zagabria. L’Inter aveva investito molto su questo giovane prospetto, la dirigenza nerazzurra aveva messo sul piatto oltre dodici milioni: un’offerta faraonica per un calciatore di appena diciotto anni.Dopo due stagioni, piuttosto deludenti, all’ombra del Duomo, ecco la proposta del Real: 35 milioni cash. Thohir accetta, e non ci pensa un attimo. Kovacic è un potenziale campione, ma 35 milioni di euro difficilmente si possono rifiutare.
Sono 21 le presenze in Liga e 886 i minuti giocati ma solo in sette circostanze è partito titolare, troppo poco per un calciatore delle sue qualità. Kovacic è stato voluto fortemente da Rafa Benitez, poi esonerato per far posto a Zinedine Zidane. I Blancos non vivono un momento sereno, la sconfitta contro il Wolfsburg, un due a zero senza appello, ha fatto ripiombare la squadra nel caos più totale. La vittoria in inferiorità numerica contro il Barca aveva ridato ossigeno, la pace è durato solo un paio di giorni.
Al Real Madrid la concorrenza è troppa e Mateo fatica a trovare spazio. La stampa spagnola non perdona, è abituata a grandi campioni e non può certo aspettare l’esplosione delle capacità inespresse di Kovacic. I più lo accusano di non metterci la giusta grinta, in sostanza le stesse critiche che aveva ricevuto in Italia.
Galliani, però, vorrebbe provarci davvero: Kovacic potrebbe essere l’interruttore del centrocampo rossonero, la luce che può illuminare San Siro. Anche perchè in casa Milan la qualità attualmente è davvero scarsa, Mateo potrebbe vestire benissimo i panni del regista. Il gioco vale la candela.
L’operazione non sarà di facile riuscita, ma anche per il Real sarebbe un vantaggio provare a rilanciare il giocatore con un’altra maglia. Kovacic arriverebbe a Milanello col vantaggio di conoscere già l’ambiente e la lingua, sicuramente non un salto nel buio.

  •   
  •  
  •  
  •