Manolas smentisce Raiola: “Non è il mio procuratore, perchè parla?”

Pubblicato il autore: alessandro oricchio Segui

ac44df8c4c4ae496fd4978dde3850254.jpg--

Non si è fatta attendere la replica di Kostas Manolas, difensore della Roma, alle parole pronunciate da Mino Raiola che aveva fatto preoccupare i tifosi giallorossi sul futuro del forte centrale greco sul quale, secondo il noto procuratore, sarebbe forte l’interesse di molte squadre blasonate. Raiola aveva affermato che “il nome di Manolas è sui taccuini che contano. Non so se andrà in Premier, per le sue caratteristiche fisiche forse può far meglio in altri campionati. Ma ho l’impressione che la Roma faticherà a trattenerlo”.

Kostas Manolas, in occasione della presentazione della Junior Tim Cup, ha però subito smentito le parole di Raiola, attaccando il procuratore per le dichiarazioni rilasciate: “Raiola non è il mio procuratore, perché parla?. Quello che ha detto non è vero e io non ho mai parlato con lui. Il mio agente è Ioannis Evangelopoulos. Il mio futuro? Lo deciderà la Roma, non sono io a decidere. Ho ancora 3 anni di contratto, sono felice qua e poi vedremo che succede”. Il difensore greco ha espresso anche la sua voglia di continuare a giocare con la casacca giallorossa: “Il mio sogno è vincere qualcosa con la Roma, lo Scudetto ma anche la coppa sarebbe bello. Voglio vincere qualsiasi trofeo, ma voglio vincere”.

In serata, poi, è arrivata la contro replica di Mino Raiola che ha confermato di non essere il procuratore del greco ma di aver parlato in qualità di uomo di calcio. “Ha ragione, non sono il suo agente e non ho mai avuto alcuna intenzione di esserlo. Da uomo libero ho semplicemente espresso la mia stima nei suoi confronti, lo ritengo un grande difensore. Mi dispiace che non mi abbia capito. Comunque se lui è felice alla Roma e vuole restarci, gli auguro di coronare questo suo desiderio“.

Kostas Manolas, a oggi, è il giocatore giallorosso che è sceso in campo con più continuità: su 39 partite disputate finora nella stagione 2010-2016, infatti, il difensore greco ha giocato ben 37 partite, per un totale di 3192 minuti. Al secondo posto di questa classifica Lucas Digne, con 3047 minuti in 35 presenze, mentre al terzo posto il portiere polacco Sczcesny, in campo 34 volte per un totale di 2910 minuti.

  •   
  •  
  •  
  •