Milan, tre in uscita in difesa. E per la prossima stagione si guarda con attenzione a Torino

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

MilanIn estate il Milan, Brocchi o non Brocchi sulla panchina, dovrà affrontare una vera e propria rivoluzione in difesa. Con Alex, Mexes e Zapata in scadenza e De Sciglio sempre più sulla strada che porta a Torino, sponda Juventus, il Milan si ritroverà a dover fare i conti con un reparto difensivo ridotto all’0sso. Dei tre in scadenza, viste anche le prestazioni offerte in questa stagione, l’unico che potrebbe essere tenuto in considerazione per ancora un anno potrebbe essere il brasiliano Alex. Mexes e Zapata, invece, dovrebbero chiudere a giugno la propria esperienza in rossonero. Con i soli Romagnoli ed Ely nel ruolo di difensori centrali appare evidente come il Milan nel prossimo mercato estivo dovrà concentrarsi proprio sul reparto difensivo ed in tal senso sono diversi i nomi già presenti sul taccuino dei dirigenti rossoneri.
Con la Juventus la trattativa per De Sciglio ancora non è ufficialmente partita ma nelle settimane scorse vi sono stati i i primi contatti tra le due società che potrebbero avere una forte accelerata al termine del campionato. Percorso inverso rispetto a quello di De Sciglio potrebbe fare un attuale giocatore della Juventus, in scadenza di contratto. Martin Caceres, attualmente fuori per un grave infortunio, è l’indiziato numero uno per vestire la maglia rossonera a a partire dalla prossima stagione. Il giocatore può essere utilizzato sia come centrale sia come terzino destro e proprio questa per questa sua duttilità l’uruguaiano è in pole position per arrivare a Milanello. L’unico dubbio riguarda le condizioni fisiche di Caceres, spesso fermato da infortuni di varia natura.  Gli altri nomi caldi per la difesa del Milan sono quelli di Lorenzo Tonelli, 26 anni, in forza all’Empoli e Kamil Glik, 28 anni, capitano del Torino. Il primo, reduce da due stagioni di buon livello in Toscana, è gradito anche ad altre squadre della Serie A, su tutte il Napoli ed il suo costo del suo cartellino potrebbe rappresentare un ostacolo per il Milan. Il secondo, invece, è ormai una delle certezze del campionato italiano ed i buoni rapporti tra le due società potrebbero facilitare un’operazione che ad oggi appare abbastanza complessa.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: